Pubblicità

Longininfismo

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 2003 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Carattere degli organi sessuali femminili determinato da un grande sviluppo delle piccole labbra (o ninfe), le quali protendono all’esterno delle grandi labbra formando una specie di grembiule. 

longininfismo

Il longininfismo, nonostante sia inteso come una particolare conformazione degli organi genitali femminili, più precisamente delle piccole labbra che sviluppandosi eccessivamente sporgono fuori, non ha un significato patologico.

Difatti esso può essere considerato un carattere razziale di alcune popolazioni africane, in quanto in certe culture le piccole labbra vengono allungate ad arte fin dall’infanzia, allo scopo di preparare adeguatamente l’organo sessuale femminile al primo rapporto, nell’età feconda.

Accanto ad esso, un altro attributo tipico di alcune etnie africane, quali ottentotti o boscimane, è la steatopigia. Per quest’ultima si intende, invece, il carattere di spiccata lordosi lombare di alcune costituzioni fisiche e la tendenza ad accumulare adipe sui glutei e sulle cosce.

Pubblicità

Inizialmente la World Health Organisation ha definito le suddette pratiche “Mutilazioni Genitali Femminili” (MGF), descrivendole come “procedure che interessano la parziale o totale rimozione dei genitali esterni femminili e/o lesioni agli organi femminili espletate per motivi culturali o per ogni altro motivo che non sia quello terapeutico”. Si tratta, quindi, di interventi sulle strutture molli dell’apparato genitale femminile che, allo stato naturale, non vengono ritenute adeguate per chi appartiene a determinate società.

Invece, secondo un’interpretazione alternativa, il concetto di mutilazione potrebbe portare con sé la lettura del fenomeno attraverso gli “occhi” dell’Occidente, con la pesante connotazione di privazione e mancanza; pertanto, il termine potrebbe essere percepito come denigrante, in quanto le donne di tali popolazioni non si sentono affatto mutilate.  
Quindi potrebbe essere più opportuno parlare di “Modificazioni Genitali Femminili” (MoGF), espressione che permette di non connotare negativamente interventi che hanno motivazioni tradizionali e culturali importantissime in alcune società africane.

 

per approfondimenti

  • Enciclopedia Treccani
  • Corriere.it
  • Il grande manuale di sessuologia in 2701 parole, Ed. Rizzoli

 

(a cura della Dottoressa Benedetta Marrone)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: longininfismo organi sessuali femminili piccole labbra significato patologico

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

News Letters

0
condivisioni