Pubblicità

Sono stanca della vita (1457359860996)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 891 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoMeredith, 24   

 

D

 

 

Sembrerà strano sentir dire una ragazza di 24 anni in piena salute, che è stanca della vita, ma lo sono davvero. Non è la prima volta che sono depressa e che attraverso periodi bui, ma in passato mi sono rialzata sempre.

Mi sono posta degli obiettivi, ho trovato una ragione per andare avanti e sono riuscita a superare tutto. Ma adesso è diverso. Sento di non avere piu' un senso, la mia vita è diventata una delusione dietro l'altra, un avvenimento brutto dietro l'altro. Non ho piu' scopi, motivazioni, sono solo stanca.

Vorrei sparire da questo mondo, lasciarmi andare, non riesco a trovare un solo motivo per cui dovrei continuare a vivere, se la mia vita deve essere solo questo. Non ho piu' un lavoro, in amore incontro solo persone cattive che mi prendono in giro con una facilita' assurda, in amicizia solo delusioni, non ho particolari passioni, non ho nulla.

Il mondo è un posto orribile pieno di gente cattiva, che ti fa del male senza nemmeno farci caso e senza sentirsi in colpa. Vi prego ditemi un solo motivo per cui dovrei continuare a vivere, rialzarmi e lottare perche' io non riesco a trovarne.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

R

 

 


Gentile Meredith
da ciò che scrive apprendo e accolgo la sua grande sofferenza. Prima di ricorrere all'uso di "diagnosi fai da te",in quanto utilizza la parola depressione, cerchiamo di familiarizzare invece con il concetto di crisi, in modo da non psicopatologgizzare la sua situazione senza aver consultato un professionista del settore.


E' ipotizzabile che lei viva un periodo di crisi, dunque uno svuotamento di significati, dunque un cambiamento.


Due note professoresse e psicologhe, Paola Benvenuti e Silvia Casale, scrivono: " Ogni cambiamento è angoscioso in quanto richiede sempre di sperimentare una perdita e l'incertezza del nuovo [...] Gli eventi della vita, le vicende imprevedibili, gli accadimenti esterni e le relazioni con gli altri richiedono al soggetto delle modificazioni più o meno profonde dei rapporti con gli oggetti esterni e interni che impongono nuovi adattamenti".


Le crisi esistenziali sono fisiologiche e sono un segnale di un buon funzionamento psichico quando consentono una presa di consapevolezza di sé all'interno di un processo di evoluzione.


Invece di credere che si tratti di una depressione, dunque di percepirsi come malata, le consiglierei di intreprendere un percorso psicologico di crescita personale. In tal modo potrà ricevere uno sprone e una guida per poter analizzare lucidamente la sua situazione e concedersi nuove possibilità di elaborazione e creazione di nuovi sensi.


Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Bonaccio

 

(A cura della Dottoressa Valentina Bonaccio)

 

Pubblicato in data 18/04/1016

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: depressione crisi cambiamento delusioni periodo buio persone cattive mondo orribile consapevolezza di Sè

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Sindrome dell’arto fantasma

 "Se togli a un uomo la gamba destra, anche a distanza di anni, ci saranno giorni in cui ti dirà che sente la gamba stanca, sì, la destra, gli farà male, p...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

News Letters

0
condivisioni