Pubblicità

Mamma nevrotica? (1457910113823)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 4678 volte

3 1 1 1 1 1 Votazione 3.00 (1 Voto)

le risposte dellesperto Idk, 16

D

 

Salve,

chiedo aiuto a voi perché non so cosa fare.Vengo da una famiglia multiproblematica ma credo che mia madre sia
l'anello più debole del gruppo.

Suppongo che mia madre presenti dei disturbi psicologici perché non è in grado di gestire le tensioni che generano le ''responsabilità'' familiari e lavorative.
Si lamenta in continuazione, è sempre arrabbiata/depressa e in momenti di crisi acuta ha una sorta di crisi come delle ''percosse''... credo  che sia un disturbo nevrotico, forse isteria.. io vorrei davvero  aiutarla ma non so cosa fare.. non vuole andare da uno psicologo perché dice di già esserci andata (terapia junghiana?) ed è vecchia, è che non le servirà a nulla.

Ho paura che se la convincessi ad andare potrebbe portare, piuttosto che vantaggi degli eventi negativi.
Consigliatemi per piacere, è urgente... Saluti

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

R

 

 


Gentile utente,


grazie innanzitutto per esserti rivolto alla nostra rubrica. Dalle indicazioni che fornisci non sono ben chiare le dinamiche interne alla tua famiglia che descrivi come “multiproblematica”, esprimendo preoccupazione in particolare rispetto a tua madre che identifichi come “l’anello più debole”.

Vorrei suggerirti di partire proprio dalla volontà di aiutare tua madre usando delle frasi di sostegno e di incoraggiamento che mettano in evidenza i suoi punti di forza (ad esempio le attività quotidiane che porta avanti), ciò che le piace fare e quello che le riesce meglio. Questo potrebbe già aiutarla a contrastare lo stato di depressione e di rabbia che descrivi.

Rispetto al tuo suggerimento di rivolgersi  ad uno psicologo, devi sapere che una terapia può essere efficace e funzionale solo se si è motivati in prima persona e non indotti dagli altri.
Potresti comunque proporre a tua mamma l’opportunità di rivolgersi ad un professionista tenendo presente che diversi psicologi offrono un primo colloquio orientativo a titolo gratuito e dunque senza alcun impegno. A quel punto lei potrebbe valutare liberamente se seguire un percorso terapico o meno.

Ricordati che è fondamentale fare sempre riferimento ai professionisti abilitati e  iscritti all’Albo. Puoi  rivolgerti a quelli della tua regione di appartenenza. 

Un caro augurio per una pronta ed efficace risoluzione del problema. Se ne  avrai la necessità siamo a disposizione.


dott.ssa Arianna Grazzini

 

A cura della Dottoressa Arianna Grazzini

 

Pubblicata in data 04/04/2016

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

 

Tags: psicologi crisi madre famiglia gruppi disturbi psicologici disturbo nevrotico terapia junghiana

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

News Letters

0
condivisioni