Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Depressione e problemi sessuali (1464556036950)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 968 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)



le risposte dellespertoGrace84, 32

D
 

Salve,
ho da molti anni un problema di carattere sessuale che mi perseguita e, da qualche tempo, credo di essere caduta in uno stato di depressione, per motivi diversi.

Parto dal primo problema: da bambina (non ricordo esattamente l'età) un ragazzo di 4 anni più grande, figlio di amici di famiglia, mi ha messo le mani addosso toccandomi con insistenza nelle parti intimi e, in alcuni casi,simulando una penetrazione anale.

Non ricordo se oltre a queste cose ci sia stato dell'altro (credo sia iniziato tutto attorno agli 8 anni, quindi iricordi sono confusi). La cosa è andata avanti diversi anni, fino a quandonon ho avuto la possibilità di rimanere a casa da sola e quindi non seguirei miei quando si recavano a casa di questa persona.

Per molti anni ho finto che nulla fosse accaduto, ma dal primo rapporto sessuale (17 anni e mezzo) in poi non ho mai avuto una vita sessuale normale.

Non ho mai avuto un orgasmo, né con la masturbazione né durante i rapporti, che anzi spesso sono dolorosi e fastidiosi al punto che vengo assalita dall'ansia nella speranza che finisca presto.

Non ho mai detto nulla ai miei partner ma con quello attuale (la nostra storia dura da oltre 8 anni) la cosa è diventata intollerabile, anche perché ho cercato di evitare il più possibile rapporti.

Lui conosce la storia ma minimizza, dicendo che in fondo non è accaduto granché. Prova a stimolarmi con fantasiee mi sprona (a volte in un modo che nongradisco) ad osare di più.

Fatto sta che se accade che io cominci a provare qualcosa, ad un certo punto è come se la consapevolezza di quello che sto sentendo mi bloccasse e azzerasse tutto.E smetto letteralmente di sentire(e se sento è solo dolore).

Passiamo alla depressione. Nell'ultimo anno una mia ex amica mi ha perseguitata, convinta che stessi tentando di soffiarle il ragazzo.

Eravamo colleghe di lavoro, quindi la notizia si è diffusa (non so in che termini) e ho l'impressione che molti abbiano cambiato opinione su di me.
Lei mi ha letteralmente stalkerizzata, ho perso il sonno e l'appetito e sono arrivata a pesare 45 kg. Da qualche mese questa persona si sta curando e ha realizzato lo stato di oppressione al quale mi ha sottoposta.

Ci siamo riavvicinate ma io non sento alcun miglioramento, non avendo la possibilità di curarmi. Anzi, nel frattempo abbiamo anche perso il lavoro e la mia frustrazione è aumentata a livelli considerevoli.


Ora faccio fatica a trovare un motivo per alzarmi dal letto, sono tornata nella mia città natale dove non c'è più nessuno dei miei amici e il mio rapporto di coppia sembra
essersi arenato: spesso è come se non avessimo cosa dirci.

Questa è solo una minima parte di ciò che sento e che adesso sembra essere diventato insopportabile. Sono in uno stato d'ansia perenne, negli ultimi giorni sento il cuore
battere più forte e le membra mollicce. Cosa dovrei fare? Grazie

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

R

 

 

Cara Grace
Dal racconto si evince il tuo stato di non serenità molto comprensibile.

Per la prima risposta che chiedi che può essere associata anche alla seconda consiglio di consultare uno psicoterapeuta sessuologo psicodinamico per aiutarti a risolvere i due problemi che si possono benissimo abbinare.

Il disturbo sessuale descritto si tratta di dispareunia infatti i dolori il non orgasmo sono alcune indicazioni che emergono per diagnosticare con precisione.

La depressione può essere una conseguenza oltre alle difficoltàsocializzanti, perdere il lavoro quindi la dignità personale è una delle cause che emergono, ma ripeto, secondo me le due cose sono da risolvere incontemporanea infatti è emerso la punta dell'iceberg con tutto ciò che la massa nascosta sotto il livello rappresenta.
Cordialmente saluto.

 

(A cura del dottor Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 30/05/2016

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: dolore coppia frustrazione oppressione depressioni problemi sessuali penetrazione anale dispareunia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ho paura di non trovare mai il…

Kikhi, 26     Salve... ho paura di non trovare mai il mio posto. ...

Infedeltà (1528369634858)

Lap84, 34     Sono sposata con mio marito da 5 anni, e nell'ultimo periodo è nato in me il dubbio che possa essermi infedele... ...

Difficoltà nella gestione dell…

Chiara111, 20     Salve. Richiedo l’aiuto di un esperto, di qualcuno che possa prendersi carico del mio problema. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

News Letters

0
condivisioni