Pubblicità

perversioni sessuali(164123)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 84 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Riccardo, 35

Gentile dottore,
vorrei avere da lei delle delucidazioni circa le mie fantasie/perversioni sessuali. Premetto che sono sposato ( voglio bene a mia moglie, ma non credo di amarla) ed ho una fin troppo normale vita sessuale. Da adolescente, mi piaceva indossare calze di nylon femminili e pannolini, il tutto per pochi attimi, ma mi dava un eccitazione intensa. Nel crescere, tutto ciò si è attenuato, verso i 25 anni poi ho riavuto un forte desiderio poi realizzato di vestire intimo femminile, di applicarmi cateteri e di indossare saltuariamente una cintura di castità (quelle in plexyglas dei sexyshop) Attualmente,da mia moglie, mi faccio praticare sporadicamente del fisting anale,il mio desiderio sarebbe quello di farmi vestire da donna, ( trucco parrucco intimo ) da un'altra donna, sottomettendomi sessualmente poi a lei. Il substrato di fondo a tutto ciò è stato da sempre, un discreto/alto consumo di pornografia, con frequente (3/4 volte la settimana) attività masturbatoria. Questa voglia imperiosa di masturbazione emergeva in me, quando ero ad esempio in condizioni di stress, dandomi sollievo, oppure in periodi in cui non ero legato sentimentalmente a nessuna. Da ragazzo ho avuto anche un paio di esperienze homosex con un mio amico d'infanzia. Vorrei anche aggiungere che ho sempre avuto ragazze più grandi me, ed attualmente sono più attratto delle 45enni che dalle 25enni. Purtroppo con l'altro sesso, sono stato sempre impacciato, e magari per appagare i miei desideri di sessualità, mi procuravo il piacere da solo, piuttosto che andare a conoscere delle ragazze. Due anni fa prima di sposarmi, con una collega (47enne) abbiamo avuto un flirt che sessualmente mi ha molto appagato, ho trovato una intesa sessuale che con la mia attuale donna non ho mai avuto.Io vorrei trovarmi un'amante, vorrei innamorarmi di un'altra, ne sono consapevole, ma non lo faccio per rispetto del vincolo del matrimonio e per i sensi di colpa che hanno martoriato la mia esistenza da sempre. Sò dottore che la mia è una situazione un po' complessa, anche io cerco da sempre di prenderne coscienza ed aggiustare il tiro, qualcosa riesco a spiegarmi, uso la pornografia e la masturbazione, per evadere da situazioni disagevoli, raggiungendo un piacere effimero, che poi va ancora ad ingrandire il problema. Se mi può aiutare, vorrei sapere da lei a che tipo di problematiche sono legate queste mie perversioni, e come posso fare per vivere più serenamente la mia sessualità e vita di coppia.




Caro Riccardo,
rispondere a questo quesito non è cosa semplice poiché si annidano varie parafilie non altrimenti specificate come la clismofilia nell'uso di cateteri e ginemimefilia nel vestirsi con abiti femminili. Dal racconto si evince anche delle problematiche esistenziali che secondo me sono da esaminare e per far ciò consiglio di consultare uno psicoterapeuta psicodinamico che ti aiuterà nel risolvere i problemi psicologici. Per quanto riguarda il rapporto di coppia occorre consultare un sessuologo iscritto alla FIS ma che come descrivi mancando l'amore difficilmente si potrà continuare il rapporto sessuale soddisfacente almeno che non subentri i disturbi descritti. Ti consiglio di leggere un nuovo libro:La coppia e i suoi segreti edito da Kimerik. Auguri



(Risponde il Dott. Sergio Pugelli)

 

Pubblicato in data 20/01/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

News Letters

0
condivisioni