Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Differenze di Genere e depressione

on . Postato in News di psicologia

Eventi di vita stressanti determinerebbero un maggiore rischio negli uomini, rispetto alle donne, di sviluppare la depressione

uomini e donne.differenze di genereSecondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sono maggiormente le donne ad essere affette da depressione rispetto agli uomini.

A tal proposito, le differenze biologiche tra uomo e donna, come gli ormoni, possono spiegare una parte di tale fenomeno.

Oltre a questo però, i fattori sociali, le cosiddette differenze di genere, possono svolgere un ruolo addirittura maggiore.

Le donne, ad esempio, esperiscono un maggiore stress sociale rispetto agli uomini, e le ultime ricerche hanno infatti dimostrato che tale stress è una delle cause principali della depressione.

Nonostante tale evidenza, è stata effettuata una nuova ricerca allo scopo di capire come mai siano le donne ad essere più depresse degli uomini, quando questi ultimi risulterebbero più vulnerabili a tale patologia nel momento in cui vanno incontro a eventi di vita stressanti.

Lo stress, nel piano di ricerca, è stato operazionalizzato come quelle modifiche allo Status quo che possono parzialmente causare tensione mentale o emotiva.

Questi eventi di vita stressanti includono il matrimonio, il divorzio, la separazione, lesioni personali, malattia, licenziamento e così via.

In questa nuova ricerca si è osservato che gli eventi stressanti della vita determinerebbero un maggiore rischio negli uomini a sviluppare la depressione, anziché nelle donne.

Sono stati esaminati i dati di uno studio rappresentativo a livello nazionale, indagando come i fattori psicologici influenzano la salute fisica e mentale degli individui nel corso del tempo.

Sono stati valutati gli effetti di eventi di vita stressanti su uomini e donne in un lasso di tempo di 25 anni ed è stato riscontrato che l’effetto di tali eventi sul rischio di depressione clinica è stata del 50% più forte per gli uomini rispetto alle donne.

Questo può essere spiegato, secondo gli autori, dal fatto che l’esposizione cumulativa allo stress da una parte può migliorare la resilienza, nel senso che le persone si abituano ad esso e lo affrontano in maniera adattiva, dall’altra può invece determinare una sempre maggiore vulnerabilità che sfocia poi nella patologia depressiva.

Una caratteristica interessante è che gli uomini che soffrono di depressione non cercano sempre una figura che li aiuti e supporti, in quanto vivono la depressione come una debolezza.

Questo potrebbe in parte spiegare perché vi è un maggiore tasso di suicidio in uomini depressi (in particolare uomini bianchi) rispetto a donne affette dalla stessa patologia.

In conclusione, gli autori sottolineano, come il genere influenzi il rischio di depressione in diversi modi.

Non solo determina il rischio di esposizione alle avversità, ma cambia la nostra personale vulnerabilità allo stress e determina altresì quali risorse utilizzare per fronteggiare lo stress e la depressione.

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: depressione stress donne uomini vulnerabilità differenze di genere fattore di rischio eventi di vita stressanti

Guarda anche...

Per saperne di più

La tecnica dell'EMDR

Desensibilizzazione e rielaborazione del ricordo traumatico La desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari (Eye Movement Desensitization Reprocessing), meglio nota come EMDR,...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Stress e psoriasi (14975571212…

Tamby, 41                 Ho mia figlia di 10 anni che da 3 e mezzo soffre di psoriasi, lei è una bambina all...

Problemi con la mia ragazza e …

Sabrina, 16                   Salve, sono una ragazza di 16 anni, impegnata da quasi un anno e mezzo i...

Signor (1497211992990)

bruno, 76             Ogni giorno mi sento depresso e sempre triste nella mia vita ho pero tutti mia madre e mia nonna gl...

Area Professionale

Approvato il documento dell’Or…

Discusso e approvato al Consiglio Nazionale dell’Ordine (riunitosi sabato 17 giugno) il Documento “Ruolo della Psicologia nei Livelli Essenziali di Assistenza” ...

Workshop: I Pericoli di Facebo…

Il giorno 24 maggio 2017, presso la sede di Pescara dell’Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo, si è svolto il primo dei due incontri dedicati alla Web R...

La psicosi: tra Jung, Freud e …

La psicosi è, in gran parte, il risultato di una diade soggetto-oggetto che è presenta nella mente dell’individuo psicotico. Questo signific...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un og...

Sindrome da Alienazione Parent…

La Sindrome da Alienazione Parentale (PAS) è un disturbo che insorge quasi esclusivamente durante la fase di separazione o divorzio ed aumenta quando si ...

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

News Letters