Pubblicità

Felicità ed evoluzione delle dimensioni del cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 255 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

La serotonina può agire come un fattore di crescita per le cellule staminali nel cervello umano fetale che determinano le sue dimensioni

 Felicità ed evoluzione delle dimensioni del cervello

Durante l'evoluzione umana, le dimensioni del cervello sono aumentate, specialmente in una zona particolare chiamata neocorteccia. La neocorteccia ci permette di parlare, sognare e pensare. Alla ricerca delle cause alla base dell'espansione della neocorteccia, i ricercatori del Max Planck Institute of Molecular Cell Biology and Genetics di Dresda, insieme ai colleghi dell'Ospedale universitario Carl Gustav Carus di Dresda, hanno precedentemente identificato una serie di attori molecolari.

Questi giocatori agiscono tipicamente intrinsecamente alla cellula nei cosiddetti progenitori basali, le cellule staminali nella neocorteccia in via di sviluppo con un ruolo fondamentale nella sua espansione.

I ricercatori ora riferiscono un ruolo aggiuntivo e nuovo della serotonina, neurotrasmettitore della felicità, che è noto per funzionare nel cervello per mediare la soddisfazione, la fiducia in se stessi e l'ottimismo, per agire estrinsecamente dalle cellule come fattore di crescita per i progenitori basali nella neocorteccia dell'essere umano in via di sviluppo, ma non nel topo.

A causa di questa nuova funzione, la serotonina derivata dalla placenta probabilmente ha contribuito all'espansione evolutiva della neocorteccia umana.

Il team di ricerca di Wieland Huttner presso il Max Planck Institute of Molecular Cell Biology and Genetics, che è uno dei direttori fondatori dell'istituto, ha studiato la causa dell'espansione evolutiva della neocorteccia umana in molti studi.

Un nuovo studio del suo laboratorio si concentra sul ruolo del neurotrasmettitore serotonina in questo processo. La serotonina è spesso chiamata neurotrasmettitore della felicità perché trasmette messaggi tra le cellule nervose che contribuiscono al benessere e alla felicità.

Tuttavia, un potenziale ruolo di tali neurotrasmettitori durante lo sviluppo del cervello non è stato ancora esplorato in dettaglio.

Pubblicità

Nell'embrione in via di sviluppo, la placenta produce serotonina, che poi raggiunge il cervello attraverso la circolazione sanguigna. Questo è vero sia per gli esseri umani che per i topi. Tuttavia, la funzione di questa serotonina derivata dalla placenta nel cervello in via di sviluppo è rimasta sconosciuta.

Il ricercatore postdottorato Lei Xing nel gruppo Huttner aveva studiato neurotrasmettitori durante il suo lavoro di dottorato in Canada.

Quando iniziò il suo progetto di ricerca a Dresda, era curioso di indagare sul loro ruolo nello sviluppo del cervello. Lei Xing dice:

"Ho sfruttato i set di dati generati dal gruppo in passato e ho scoperto che il recettore della serotonina HTR2A era espresso nella neocorteccia fetale umana, ma non embrionale di topo. La serotonina deve legarsi a questo recettore per attivare la segnalazione a valle. Mi sono chiesto se questo recettore potesse essere una delle chiavi della domanda sul perché gli esseri umani hanno un cervello più grande ".

Per esplorare questo, i ricercatori hanno indotto la produzione del recettore HTR2A nella neocorteccia embrionale del topo .

"In effetti, abbiamo scoperto che la serotonina, attivando questo recettore, ha causato una catena di reazioni che ha portato alla produzione di più progenitori basali nel cervello in via di sviluppo. Più progenitori basali possono quindi aumentare la produzione di neuroni corticali, aprendo la strada a un cervello più grande ", continua Lei Xing.

Importanza per lo sviluppo e l'evoluzione del cervello

"In conclusione, il nostro studio rivela un nuovo ruolo della serotonina come fattore di crescita per i progenitori basali in cervelli altamente sviluppati, in particolare umani. I nostri dati implicano la serotonina nell'espansione della neocorteccia durante lo sviluppo e l'evoluzione umana", riassume Wieland Huttner, che ha supervisionato lo studio.

Continua: "Sono stati osservati segnali anomali della serotonina e un'espressione o una mutazione disturbata del suo recettore HTR2A in vari disturbi dello sviluppo neurologico e psichiatrici, come la sindrome di Down, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività e l'autismo. I nostri risultati possono aiutare a spiegare come i malfunzionamenti della serotonina e dei suoi recettori durante lo sviluppo del cervello fetale può portare a disturbi congeniti e può suggerire nuovi approcci per le vie terapeutiche ".

 

 

Reference:

  1. Lei Xing, Nereo Kalebic, Takashi Namba, Samir Vaid, Pauline Wimberger, Wieland B. Huttner. Serotonin Receptor 2A Activation Promotes Evolutionarily Relevant Basal Progenitor Proliferation in the Developing Neocortex. Neuron, 2020; DOI: 10.1016/j.neuron.2020.09.034

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famil...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Genitori separati [16127752256…

Lalli, 57 anni     Buongiorno, spiego in breve la mia situazione, sono divorziata e convivo con mio figlio ed il mio compagno da 5 anni, il mio ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. L...

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività è stata co...

News Letters

0
condivisioni