Pubblicità

Lo stile genitoriale svolge un ruolo centrale nello sviluppo del narcisismo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 3943 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

Uno studio recentemente pubblicato sul "Journal of Research in Personality" afferma che lo stile genitoriale gioca un ruolo centrale nello sviluppo di tratti di personalità narcisistici della prole.

lo stile genitoriale svolge un ruolo centrale nello sviluppo

Il narcisismo è un tratto di personalità che include diverse caratteristiche, quali sentimenti di superiorità, mancanza di empatia, manipolazione e fantasie di potere e successo. Molte ricerche mostrano come il modo in cui i genitori si relazionano ai figli modelli il loro sviluppo. In particolare, sembra che vi sia un legame tra difficoltà di adattamento durante l’infanzia e l’adolescenza e lo sviluppo del narcisismo.

Una delle prime teorie sullo sviluppo del narcisismo suggerisce che l’ostilità, le critiche eccessive e la mancanza di calore nei genitori portino i figli a sentirsi inadeguati. Ciò li porterebbe a ricercare l’approvazione da chi li circonda per aumentare la propria autostima.

Secondo un’altra teoria, l’estrema indulgenza e l’eccessiva approvazione contribuirebbe allo sviluppo del narcisismo nei figli, i quali apprendono dai genitori il sentimento di superiorità e la convinzione di meritare un trattamento speciale.

Per indagare in che misura lo stile genitoriale possa contribuire a sviluppare tratti narcisistici nei figli, Eunike Wetzel e Richard Robins hanno condotto uno studio che ha coinvolto 674 bambini messicani di età compresa tra 12 e 16 anni.

Pubblicità

I risultati dello studio hanno rivelato che non vi era alcuna differenza di genere per lo sviluppo del narcisismo. Tuttavia, per quanto riguarda le ragazze, sono stati osservati più alti livelli di calore genitoriale e di controllo parentale rispetto ai ragazzi, soprattutto nell’età compresa tra i 14 e i 16 anni.

E’ emerso, inoltre, che i figli di genitori ostili e controllanti presentavano una maggiore tendenza allo sfruttamento nell’età compresa tra i 12 e i 14 anni. I dati emersi da questo studio, però, non evidenziano alcuna correlazione tra un particolare stile genitoriale e lo sviluppo del sentimento di superiorità, il che suggerisce che la genitorialità ha una maggiore influenza sulle caratteristiche disadattive del narcisismo.

I risultati di questa ricerca potrebbero condurre allo sviluppo di interventi, quali la riduzione dell’ostilità e il miglioramento del monitoraggio genitoriale, per ridurre le probabilità di sviluppo di tratti narcisistici nei figli.

 

 

 

Tratto da: psypost

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: genitorialità narcisismo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters

0
condivisioni