Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Omosessualità e disturbi dell'alimentazione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 342 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Studi recenti mostrano che gli omosessuali sarebbero a maggior rischio di sviluppare disturbi dell’alimentazione, in particolare nelle forme dell’ anoressia e bulimia, rispetto agli eterosessuali.

disturbi alimentazione“L’omosessualità è associata con una maggiore insoddisfazione soggettiva rispetto alla propria immagine corporea – dice una delle autrici della ricerca, la dr.ssa Pamela K.Keel della Harvard University – per cui vengono messe in atto condotte solitamente dirette a diminuire la quantità di cibo ingerita oppure si vivono situazioni disturbate in cui il cibo ingerito, ritenuto in seguito eccessivo, viene espulso ricorrendo a pratiche tipiche in questi casi, come per es.il vomito autoindotto.

Secondo i dati riportati nello studio in questione, gli omosessuali che soffrono di anoressia sarebbero circa il 20%, mentre il 14% presenterebbe condotte più propriamente bulimiche; tra gli eterosessuali invece queste percentuali sono fortemente inferiori e rispettivamente dell’uno per cento nel caso degli anoressici maschi e di circa il nove per i bulimici.

Nella ricerca è inoltre emerso che tra gli omosessuali sono presenti più alti livelli di depressione associata a sentimenti di scarsa fiducia in se stessi e disturbi collegati a difficoltà relative all’orientamento sessuale.

“La prevenzione e le ricerche effettuate fin qui – aggiunge la dr.ssa Keel - per sostenere le donne ad affrontare una cultura prevalente che promuove atteggiamenti di continua insoddisfazione e standard molto alti riguardo il proprio corpo potrebbe essere estesa in questo caso agli omosessuali che necessitano di aiuto su queste stesse problematiche..”.

 

tratto da: “Do Gay Men Suffer More Eating Disorders?” - PlanetOut – Apr.2002

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: omosessualità alimentazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato nel DSM, bensì un qualcosa di simile...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la gest...

News Letters

0
condivisioni