Pubblicità

Perchè gli schizofrenici muoiono prematuramente?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 14423 volte

3 1 1 1 1 1 Votazione 3.00 (2 Voti)

Cause di mortalità prematura in individui affetti da schizofrenia

Cause morte schizofreniaLa schizofrenia è una malattia psichiatrica caratterizzata da sintomi psicotici (allucinazioni e deliri), problemi cognitivi (difficoltà nell’attenzione, nella memoria e nel processo decisionale) e sintomi negativi (comportamento ritirato, eloquio scarso e povero di contenuti e bassa motivazione).

Anche se non esiste una cura per la schizofrenia, il trattamento può ridurne i sintomi. Attualmente, questi trattamenti comprendono farmaci e interventi psicosociali.
Molte persone affette da schizofrenia possono lavorare, vivere in modo indipendente o con assistenza limitata, e godersi la vita.

Sfortunatamente, però, alcune persone hanno sintomi che non rispondono al trattamento e che interferiscono sulla loro capacità di condurre una vita indipendente.

Le persone con schizofrenia hanno una durata di vita notevolmente ridotta.
Generalmente, le persone con questo disturbo muoiono più di 25 anni prima rispetto alla popolazione generale, indipendentemente dal gruppo demografico di appartenenza.
In altre parole, possono aspettarsi di vivere solo circa il 70% della normale durata della vita, in quanto muoiono presto.

Alcuni psichiatri statunitensi hanno cercato di individuare le cause di morte prematura di questi individui, esaminando un gruppo di oltre un milione di persone affette da schizofrenia.

Le più comuni cause di morte sono le malattie cardiovascolari, il cancro (in particolare cancro al polmone), il diabete, le morti accidentali e i suicidi.

Quindi la grande maggioranza dei decessi è il risultato di cause naturali. Tuttavia, anche i tassi di morte per suicidio e incidenti sono risultati sostanzialmente elevati.

Il fumo è un fattore di rischio di molte delle malattie sopracitate.
È noto da tempo che la maggior parte delle persone schizofreniche fuma. Molti sono anche fumatori incalliti.
Infatti, il tasso di fumo per gli individui schizofrenici è più del doppio del tasso osservato in individui non schizofrenici.

Ma non è solo il fumo che causa l’alta mortalità di chi soffre di schizofrenia.

Si può fare qualcosa per diminuire il tasso di morte prematura nelle persone con schizofrenia?

Aiutare le persone a smettere di fumare migliorerebbe notevolmente l'aspettativa di vita.

Pubblicità

Anche le morti premature dovute a malattie cardiovascolari possono essere ridotte, trattando l'ipertensione e i livelli elevati di colesterolo.
Gli effetti del diabete e le malattie cardiovascolari possono essere ridotti da un regolare esercizio fisico, dal mangiare sano e, per coloro che sono obesi, dalla perdita di peso.

Gli operatori sanitari dovrebbero costantemente cercare di evitare il suicidio, la depressione, l'uso di alcol e l’abuso di altre sostanze consigliando il trattamento al momento giusto.

Incoraggiare le persone a ridurre al minimo l'uso di alcool e droghe può portare ad una diminuzione di suicidi e morti accidentali. I trattamenti per la tossicodipendenza possono aiutare molte persone ad evitare la morte prematura.

Anche se l'attuazione delle raccomandazioni di cui sopra può risultare ardua quando si tratta di persone con malattie psicotiche, è bene sapere che tali programmi di trattamento possono funzionare.

Investire in risorse educative e psicosociali salva molte vite umane.

È importante che le famiglie e gli amici delle persone che convivono con la schizofrenia non si arrendano e incoraggino continuamente i loro cari ad impegnarsi in programmi che includono smettere di fumare e di far uso di droga e alcol, fare esercizio fisico, mangiare sano, mantenere un peso corporeo equilibrato e tenere sotto controllo l’ipertensione e il colesterolo alto.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: schizofrenia alcol trattamento suicidio morte prematura sintomi psicotici inerventi psicosociali morte accidentale fumo droga malattie tossicodipendenza risorse educative

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Area Professionale

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Considerazioni teoriche sulla …

In letteratura sono presenti diverse teorie sulle cause sottostanti l'abuso e la violenza domestica. Queste includono teorie psicologiche che considerano i trat...

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Le parole della Psicologia

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato n...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

News Letters

0
condivisioni