Pubblicità

Sedurre attraverso il linguaggio del corpo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1910 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La seduzione è trasmessa principalmente attraverso i segnali non verbali

linguaggio del corpoLa seduzione fa parte del complesso sistema della comunicazione emotiva.

Per seduzione si intende il processo con cui una persona ne induce un'altra, deliberatamente, a intraprendere una relazione di natura sentimentale o sessuale.

Il termine deriva dal latino se-ducere e significa letteralmente "portare a sé", "condurre fuori dal retto cammino".
Può assumere una valenza negativa (tentare qualcuno a far qualcosa che non vorrebbe normalmente fare), ma in genere viene usato in senso neutro o positivo (affascinare).

Di seguito sono indicati sei mezzi non verbali attraverso i quali può essere trasmessa la seduzione.

1. Il contatto visivo
Sottile e importante, la giusta quantità di contatto visivo, mantenuto per un po’ di tempo per poi distogliere lo sguardo lentamente, può essere incredibilmente seducente.
Il contatto visivo è un mezzo complesso della comunicazione non verbale.

2. La mimica facciale
La seduzione può essere captata dalle espressioni facciali, in particolare attraverso la bocca. Un sorriso malizioso o il passarsi brevemente la lingua sulle labbra può essere molto seducente. Tuttavia, la chiave è quello di essere discreti e non esagerare.

3. La postura
Si tratta del “classico” linguaggio del corpo. Assumere una posizione di chiusura, con le braccia conserte, o allontanarsi da qualcuno sono segni evidenti di mancanza di interesse. Posture aperte, orientate verso l'altra persona, con una leggera inclinazione in avanti, sono invece segnali del corpo seducenti.

Pubblicità


4. L'olfatto
Profumi piacevoli possono essere seducenti, nel senso che possono costituire una risposta condizionata (“Già solo sentire l'odore di lui/lei mi accende").

5. Il tatto
Il tatto è molto importante nel comunicare interesse sessuale. Sfiorarsi leggermente le mani o toccarsi le ginocchia mentre si è seduti, può essere molto seducente.

6. Il tono della voce
Il tono della voce, insieme con le espressioni facciali, sembra essere un canale cruciale nella comunicazione non verbale.
Un tono piacevole morbido che trasmette emozione positive può essere valutato come seducente, al contrario di un tono duro e negativo.

Ci vuole molta pratica per saper sedurre una persona senza risultare impertinenti.
Mentre spendiamo un sacco di tempo ad affinare le nostre capacità di comunicazione verbale, solitamente ne spendiamo molto poco a sviluppare le nostre competenze non verbali.

La buona notizia, tuttavia, è che con la pratica e il tempo, le persone possono diventare comunicatori non verbali più efficaci, in grado di trasmettere con successo emozioni complesse come la seduzione.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: mimica facciale contatto visivo olfatto comunicazione emotiva seduzione linguaggio del corpo postura tatto tono della voce comunicazione non verbale

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Le parole della Psicologia

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identificazioni proiettive del bambino,...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

News Letters

0
condivisioni