Pubblicità

Tristezza durante le vacanze natalizie.

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 371 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Le vacanze natalizie ti fanno stare giù? Ecco alcune idee per aiutarti ad affrontarle.

tristezza vacanze natalizie

"Ogni anno affronto il periodo delle vacanze, mi preparo mentalmente per non buttarmi giù, questo non è "il periodo più bello dell'anno". infatti, ci si può sentire totalmente depressi.

E non sono solo. Molti soffrono di tristezza delle vacanze e bornout. Un argomento molto trattato negli incontri nella cumunità di recupero nel mese di Dicembre.
Teniamo conto che ci troviamo contro: una raffica di immagini online o sulla TV raffiguranti famiglie felici nella loro casa con amorevoli decorazioni; famiglie attorno all'albero di Natale, con le calze appese, che aprono regali costosi e si radunano per la festa insieme alla famiglia. Una montagna di cataloghi per vacanze regalo arrivano quotidianamente".

"Mio marito morì il giorno di Natale. Un suicidio collegato all'abuso di alcool. Venti anni dopo, provo ancora tristezza nel mese di Dicembre. Sebbene sentivo la sua mancanza, ho scelto di non ripercorrere il ricordo di questo giorno tragico... E' curioso quante vecchie ferite possano riaffiorare e inasprirsi in questo periodo dell'anno".

 

Pubblicità

 

Qui ci sono un po' di idee che possono esserti d'aiuto per affrontare la tristezza durante le vacanze natalizie:

Conserva la semplicità.

Non arrivare a voler raggiungere la perfezione ad ogni costo. Cucina se vuoi, fai degli acquisti se vuoi, fai delle decorazioni se vuoi. Metti un freno al sopraffare, alla pianificazione esasperata ed alle spese eccessive. Considera eventuali metodi per allegerire il tuo carico. E' davvero importante se non riesci a mettere le luci esterne su tutte le superfici del tuo cortile? E' davvero importante acquistare biscotti e torte, quando puoi preparlarle in casa?

Tieniti pronto per situazioni difficili

Cosa puoi fare se un tuo caro inizia a recitare durante una festa in famiglia? Puoi andartene, fare dei respiri profondi, recitare delle preghiere a mente o chiamare un amico. Frasi come "Protesti avere ragione..." o "Protesti avere ragione, fammi pensare a riguardo" , potrebbero deviare un potenziale argomento difficile, che al momento non desideri affrontare. Scegli di non giocare ai giochi che piacevano alla persona amata, che è venuta a mancare. Cerca il più possibile di matenere la calma.

 

Pubblicità

 

Non fare confronti!

E' difficile non fare dei paragoni quando si ricevono dei messaggi durante le vacanze e delle foto da parte di famiglie benintezionate e dagli amici che fanno la cronica su tutto quello che è accaduto nel corso del loro bellissimo anno trascorso, caratterizzato da notizie meravigliose. Il confronto è solo una copertura per sguazzare nell'autocommiserazione. Non rimanerci per troppo tempo!

Prenditi cura di stesso

La maggior parte del tempo ci concentriamo sulle persone a noi care, questo è uno dei problemi che ci porta ad avere una scarsa cura di noi stessi.
Infatti, la cura di noi stessi è una parte essenziale per la guarigione e rappresenta un significativo cambiamento per i nostri comportamenti e per le nostre attitudini. Invece di preoccuparci, ossessionarci e impegnarci sempre per gli altri, prendiamoci anche cura di noi stessi.

Quindi bisogna matenere abitudini salutari: fare esecizio fisico regolare, dormire abbastanza bene e festeggiare, cercando però di non eccedere con il cibo durante le vacanze. Prendersi del tempo. Fai meditazione se hai un'incleazione per simili attività. Mantieni i riflettori su te stesso e meno sulle persone care. Anche se il periodo delle vacanze natalizie per un motivo o per un altro, potrebbe non essere così gioioso per te, non è assolutamente necessario buttarsi giù. Vivilo con semplicità, non fare paragoni con le altre famiglie e soprattutto prenditi cura di te. 

 

 

Tratto da Psychology Today

 

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Giulia Inglese)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

Tags: tristezza vacanze natalizie benessere e salute

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Le parole della Psicologia

Apprendimento globale

L'appredimento globale riguarda il nostro modo personale di affrontare un problema. Come viene appreso l'ambiente intorno a sé e come vengono acquisite nuove...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

News Letters

0
condivisioni