Pubblicità

L'Africa interiore

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 698 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

L'inconscio nella cultura tedesca dell'Ottocento

LAfrica interioreFin dagli inizi dell’Ottocento, mentre le nazioni europee procedevano all’esplorazione e alla conquista dell’Africa, in Germania uno stuolo di filosofi e poeti, medici e psicologi si rivolgeva verso quel continente sconosciuto della psiche umana che iniziava a essere indicato con il nome di «inconscio».

Questo libro, pubblicato nel 1989 e finalmente accessibile anche per il lettore italiano, ripropone l’opera degli autori che intrapresero il cammino alla ricerca delle «terre ignote», la cui scoperta fu poi attribuita a Freud.

La parte antologica, accanto a una scelta di brani di scrittori celebri come Goethe e Schelling, Schopenhauer e Nietzsche, offre anche testi di autori meno noti che ebbero un ruolo fondamentale nell’evoluzione del concetto di inconscio, come Jean Paul, Carl Gustav Carus o Eduard von Hartmann.

La lunga e densa introduzione di Lütkehaus inquadra i testi in un più ampio contesto filosofico e culturale, esaminando non solo le diverse concezioni di inconscio che si affiancarono nel corso del secolo, ma anche i diversi termini adottati prima che l’affermazione di Das Unbewusste contribuisse a cristallizzare l’idea di una scissione radicale fra pensiero cosciente e pensiero non cosciente.

Prefazione di Annelore Homberg, con un saggio di David Armando

 

Autore

Ludger Lütkehaus (Cloppenburg, 1943), filosofo e germanista, è professore emerito di letteratura tedesca contemporanea all’Università di Friburgo. Oltre a curare le edizioni delle opere di Schopenhauer (Zürich, 1988-89) e di Nietzsche (Frankfurt am Main, 2013), ha pubblicato numerosi volumi sulla storia della filosofia e della psicologia tedesca dell’Ottocento, fra i quali il suo opus magnum Nichts: Abschied vom Sein. Ende der Angst (Il Nulla: addio all’Essere. Fine della paura, Frankfurt am Main 2010) che oggi è alla sua undicesima edizione, Natalität. Philosophie der Geburt (Natalità. Filosofia della nascita, Zug 2006) e Vom Anfang und vom Ende (Sull’inizio e sulla fine, Frankfurt am Main 2008). Nel 2009 Lütkehaus è stato insignito del premio Friedrich Nietzsche.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: psicologi psiche inconscio filosofia poeti medici

0
condivisioni

Guarda anche...

Ricerche e Contributi

I test psicologici

Una rassegna dei principali Test psicologici disponibili in Italia. Ovviamente non ci sono tutti i reattivi ma abbiamo cercato di selezionare i principali o quelli maggiormente utilizzati. Tecniche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Le parole della Psicologia

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

News Letters

0
condivisioni