Pubblicità

Le immagini che curano

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 722 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Immaginazione e clinica

IMMAGIN che CURANOIl libro cerca di fare chiarezza in un campo molto complesso e intricato, quale quello delle immagini e della dimensione clinica dell’immaginazione. Esso esplora la terra di mezzo fra la teoria e l’esperienza clinica, cercando di ricondurre reciprocamente l’una all’altra.

Partendo da concetti fondamentali, spesso dati troppo per scontati, quali quelli di Immagine, di Immaginazione e di Metafora, il libro passa a prendere in esame alcuni modelli terapeutici immaginativi, a partire dall’Immaginazione attiva di Jung, cercando di individuarne i punti di forza in comune, ma anche i rispettivi limiti.

L’obiettivo è quello di definire e proporre un modello terapeutico immaginativo integrato, orientato analiticamente, nel quale le immagini e l’immaginazione svolgano più di un “compito”.

Le immagini, infatti, sono in grado non solo di “svelare” ciò che è nascosto nell’inconscio, che spesso si manifesta attraverso il sintomo (e di possedere, di conseguenza, anche quella la funzione “catartica” così cara a Freud), ma anche di “curare” quello stesso sintomo per mezzo dell’intervento del Simbolo risanatore che in esse si nasconde.

Inoltre, esse sono anche il mezzo con cui il Simbolo può orientare l’individuo in quel percorso interiore di Individuazione teorizzato e personalmente esplorato da Jung. Infine, le immagini sono anche un “linguaggio” altro che può arricchire la dialettica analitica e sostituirsi alle parole laddove queste siano mute o reticenti.

Dopo aver riportato un’ampia casistica clinica a sostegno del quadro teorico, compresa qualche breve incursione nel campo delle neuroscienze, il libro prende in esame, nel finale, tre temi fondamentali che hanno a che fare con le immagini e l’immaginazione clinica: il Simbolo, l’Archetipo e l’Ermeneutica delle immagini simboliche.

Nell’affrontare questi tre temi, l’autore si discosta da una concezione rigorosamente junghiana del simbolo e tenta prima di tutto di risolvere, proprio a partire dalle immagini, l’intricato rapporto tra “Segno” e “Simbolo”, proponendo l’idea di un Simbolo liquido.

 

Acquista il libro su Amazon

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: jung segno immaginazione clinica simbolo archetipo esperienza clinica funzione catartica Ermeneutica

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è impiegato correntemente nella...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

Articolo 26 - il Codice Deonto…

Con il commento all'articolo 26 (utenza e conflitti personali) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Le parole della Psicologia

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Anomia

L' anomia è un deficit specifico della denominazione di oggetti, presente in diversi gradi nell' Afasia, mentre le altre componenti del linguaggio risultan...

News Letters

0
condivisioni