Pubblicità

Parafilia

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 2883 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

 

Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono il posto, parzialmente o esclusivamente, delle condotte sessuali normali  e dei loro correlati. 

parafilia

Le parafilie non alterano unicamente il comportamento sessuale e le relazioni sessuali.

Determinano, in concomitanza con un desiderio sessuale aberrante, gravi alterazioni della personalità, del carattere e della vita sociale..

Per alcuni individui le fantasie o gli stimoli parafiliaci sono indispensabili per l’eccitamento sessuale: si tratta di parafiliaci esclusivi. In altri casi, le preferenze parafiliache si manifestano solo occasionalmente (per es. durante periodi di intenso stress), mentre in altre occasioni la persona è in grado di funzionare sessualmente senza fantasie o stimoli parafiliaci.

Molti individui con questo disturbo affermano che il proprio comportamento non provoca loro alcun problema e che, anzi, si tratta di condotte che loro ritengono adeguate per se stesse e gli altri, mentre l’unico svantaggio sarebbe costituito da difficoltà di tipo sociale. Al contrario, altri riferiscono estremo senso di colpa, vergogna e depressione, a causa del loro essere costretti a impegnarsi in un’attività sessuale che è socialmente inaccettabile o da essi stessi considerata immorale.

Inoltre, alcuni parafiliaci possono agire le proprie fantasie con partner non consenzienti e, quindi, subire conseguenze penali, perdita di status e di sostegno sociale. Altri realizzano le loro fantasie sessuali col proprio partner, ma quest’ultimo, col tempo, può stancarsi e minacciare di abbandonare la persona se questa non si sottopone ad un trattamento. Infatti, è questo il motivo più frequente, praticamente l’unico, di ricorso alla terapia da parte di queste persone.

Pubblicità

I Disturbi Parafilici, vengono così classificati dal DMS V:
Disturbo feticistico;
Disturbo da travestitismo;
Disturbo esibizionistico;
Disturbo voyeuristico;
Disturbo da masochismo sessuale;
Disturbo da sadismo sessuale;
Disturbo frotteuristico;
Disturbo pedofilico.
• Parafilie Non Altrimenti Specificate: vi rientrano quelle forme meno comuni e che non rispettano i criteri delle altre classi diagnostiche, ovvero: Clismafilia, Dendrofilia, Formicofilia, Piquerismo, Pigmalionismo, Ospressiofilia, Scatologia telefonica, Zoofilia, Parzialismo, Urofilia, e molte altre, quanti possono essere gli oggetti del desiderio sessuale umano in queste condizioni.

Non di rado, infine, i soggetti hanno più di una Parafilia.

 

Bibliografia:

  • Maldonato, Dizionario di Scienze Psicologiche, Edizioni Simone, 2008.
  • Troiano, Petrone, Di Giuseppe, Dizionario di psicologia in Internet, Edizioni Scientifiche Ma. Gi., 2005.

 

(dott.essa Alice Fusella)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: parafilia

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitamente sessuale per essere pornografica, ma non sufficiente”. Il termine...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

Innamoramento

Nell'uomo, è una pulsione che provoca una varietà di sentimenti e di comportamenti caratterizzati dal forte coinvolgimento emotivo verso un'altra persona, che, ...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

News Letters

0
condivisioni