Pubblicità

Parafilia

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 2615 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

 

Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono il posto, parzialmente o esclusivamente, delle condotte sessuali normali  e dei loro correlati. 

parafilia

Le parafilie non alterano unicamente il comportamento sessuale e le relazioni sessuali.

Determinano, in concomitanza con un desiderio sessuale aberrante, gravi alterazioni della personalità, del carattere e della vita sociale..

Per alcuni individui le fantasie o gli stimoli parafiliaci sono indispensabili per l’eccitamento sessuale: si tratta di parafiliaci esclusivi. In altri casi, le preferenze parafiliache si manifestano solo occasionalmente (per es. durante periodi di intenso stress), mentre in altre occasioni la persona è in grado di funzionare sessualmente senza fantasie o stimoli parafiliaci.

Molti individui con questo disturbo affermano che il proprio comportamento non provoca loro alcun problema e che, anzi, si tratta di condotte che loro ritengono adeguate per se stesse e gli altri, mentre l’unico svantaggio sarebbe costituito da difficoltà di tipo sociale. Al contrario, altri riferiscono estremo senso di colpa, vergogna e depressione, a causa del loro essere costretti a impegnarsi in un’attività sessuale che è socialmente inaccettabile o da essi stessi considerata immorale.

Inoltre, alcuni parafiliaci possono agire le proprie fantasie con partner non consenzienti e, quindi, subire conseguenze penali, perdita di status e di sostegno sociale. Altri realizzano le loro fantasie sessuali col proprio partner, ma quest’ultimo, col tempo, può stancarsi e minacciare di abbandonare la persona se questa non si sottopone ad un trattamento. Infatti, è questo il motivo più frequente, praticamente l’unico, di ricorso alla terapia da parte di queste persone.

Pubblicità

I Disturbi Parafilici, vengono così classificati dal DMS V:
Disturbo feticistico;
Disturbo da travestitismo;
Disturbo esibizionistico;
Disturbo voyeuristico;
Disturbo da masochismo sessuale;
Disturbo da sadismo sessuale;
Disturbo frotteuristico;
Disturbo pedofilico.
• Parafilie Non Altrimenti Specificate: vi rientrano quelle forme meno comuni e che non rispettano i criteri delle altre classi diagnostiche, ovvero: Clismafilia, Dendrofilia, Formicofilia, Piquerismo, Pigmalionismo, Ospressiofilia, Scatologia telefonica, Zoofilia, Parzialismo, Urofilia, e molte altre, quanti possono essere gli oggetti del desiderio sessuale umano in queste condizioni.

Non di rado, infine, i soggetti hanno più di una Parafilia.

 

Bibliografia:

  • Maldonato, Dizionario di Scienze Psicologiche, Edizioni Simone, 2008.
  • Troiano, Petrone, Di Giuseppe, Dizionario di psicologia in Internet, Edizioni Scientifiche Ma. Gi., 2005.

 

(dott.essa Alice Fusella)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: parafilia

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusiva attrazione sessuale patologica e specifica verso...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Convinzione occhi storti (1568…

mirko, 31 Dottori perdonate il disturbo. Sono un ragazzo di 31 anni e sono quasi 5 anni che vorrei capire una cosa che mi sta facendo diventare letteralmen...

Non riesco più a vivere (15667…

Francesca007, 25 Tutto inizia dai miei 17 anni, quando capisco di non essere abbastanza per i miei genitori. Mio papà mi teneva chiusa in casa come se foss...

Superare un tradimento (156741…

Lucrezia, 42 Salve, sto con il mio compagno da 12 anni, conviviamo. All'inizio del 2019 abbiamo cominciato ad avere qualche incomprensione a causa del suo ...

Area Professionale

Articolo 35 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.35 (fonti delle ricerche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo sett...

Articolo 34 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.34 (sviluppo scientifico della professione), prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che se...

I vantaggi di sfruttare i Bann…

Proseguiamo con l'illustrazione degli strumenti che ci consentono di migliorare la nostra Brand Awareness professionale e di acquisire nuova visibilità e nuova ...

Le parole della Psicologia

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, forme, odor...

Ippocampo

Struttura sottocorticale sistuata all'interno di ciascun emisfero cerebrale, in corrispondenza della superficie mediale, dalla forma simile ad un cavalluccio ma...

News Letters

0
condivisioni