Pubblicità

Divisa tra due amori. Sto impazzendo!(1476608395664)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 586 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoSonia, 17

D

 

 

Salve, mi chiamo Sonia e ho 17 anni e non sarei qui se non fossi disperata.
Sono fidanzata da quasi un anno. In seguito ad una discussione con il mio ragazzo nel quale, inizialmente senza motivo, non ci siamo sentiti per due settimane, mi sono ritenuta ormai single e, convincendomi che non era quello giusto per me elecandone le doti negative, ció che provavo per lui ha iniziato forse a scemare incoraggiandomi a conoscere altre persone.

Nel mio stesso liceo c'è un ragazzo che mi attrae veramente tanto e avevo deciso di fare il primo passo, scherzando un po' con lui nelle ore di educazione fisica che abbiamo in comune, quindi mi piacerebbe veramente tanto conoscerlo meglio.

D'altra parte, io e il mio ragazzo abbiamo fatto pace da pochissimo, ho deciso di riprovarci per vedere coma sarebbe andata. So che lui ci tiene veramente tanto a me, mi ama davvero e farebbe di tutto, ne sono convintissima.

Proprio per questo non posso conoscere alti ragazzi al di fuori di lui, sarebbe come prenderlo il giro e non voglio. Quindi il punto è che non so che fare. Rimanere con lui o conoscere questo ragazzo che mi intriga?
È veramente difficile!

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

R

 

 

Cara Sonia,
sei in una fase adolescenziale in cui, come te, anche altre ragazzi e ragazzi si trovano a scegliere se dare spazio ai propri impulsi, desideri, voglia di conoscere ed esplorare oppure decidere di vivere una sola storia d'amore.

Quando uno è certo del proprio sentimento, della persona che gli sta accanto, guardando pregi e difetti, non si fa troppe domande, nè si trova come sta capitando a te davanti ad un empasse ossia un bisogno  non è soddisfatto che va in conflitto con il nostro "senso del dovere", dell'essere coerenti e di fare la cosa giusta.

Quale è la cosa migliore per te?
Mentre leggevo a me ha colpito il fatto che hai deciso di riprovare con il tuo ragazzo perchè sei convinta che "lui ci tiene a te, farebbe di tutto per la vostra storia". Ma tu che cosa provi  nei suoi confronti?

Ti domandi se restare con questo ragazzo o vivere nuove opportunità? Io non ho una risposta perchè solo tu puoi scegliere cosa vuoi davvero. Ti do uno strumento che ti potrà far ascoltare quella voce dentro di te che spesso sa già la risposta e sceglie proprio la cosa di cui tu hai bisogno in questo momento.

Ora fermati e fa un bel respiro. immagina che sia una tua amica, la tua migliore amica, che si rivolge a te per chiederti un consiglio dicendoti;" ultimamente ho dei dubbi sulla mia relazione. So che M. mi vuole bene e che ci tiene tanto, ma ci sono anche alcuni atteggiamenti che proprio non riesco a sopportare più, non mi rendono felice. 

E poi qualche settimana fa, mentre ero a ginnastica, il mio sguardo si è posato su un ragazzo del nostro liceo. E' bellissimo, è simpatico. Abbiamo parlato. mi piacerebbe tanto conoscerlo, frequentarlo... Sonia che devo fare? Tu che faresti al posto mio?"

Adesso scrivi di getto quello che le risponderesti. Poi rileggi la risposta. Questa sarà la tua scelta, quella che ti donerà un opportunità di crescere, vivere e scrivere la tua storia.

Dott.ssa Silvia ERRICO

 

A cura della Dottoressa Silvia Errico

 

Pubblicato in data 31/01/2017

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: adolecenza,

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

News Letters

0
condivisioni