Pubblicità

Ho bisogno di capire cosa non va (1507976167966)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 450 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

consulenza, le risposte dellespertoLiliane, 17

domanda

 

 

Salve sono una ragazza di 17 anni. Fino ad ora la mia vita non è mai stata tutta rose e fiori,specialmente dal punto di vista familiare, ma sono sempre riuscita a far quadrare tutto.

In questi ultimi tempi, sopratutto quest'anno, però ho incominciato a perdere interesse per tutto , avevo iniziato dormire molto più spesso, ho rischiato di perdere l'anno scolastico, piangere spesso...

Con l'arrivo dell'estate ho pensato che forse tutte queste cose si potevano sistemare pensando che forse ero io a prendere troppo seriamente le cose, cosi decisi di i scrivermi in palestra, di trovarmi degli hobby e farmi nuove amicizie, ma niente andò cosi l'unica cosa che sono riuscita a fare è recuperare la mia autostima.

In questo periodo sono confusa, tendo a isolarmi, non riesco a non arrabbiarsi , anche se mi ripeto che posso farcela spesso non ci credo davvero. Non ho l'appoggio dei miei perché con loro non posso parlare e nessuno mi ascolta veramente, cerco di essere il più positiva possibile ma non riesco nemmeno a mangiare...

In questi giorni stavo pensando di rivolgermi a qualcuno...Spero possiate darmi una risposta perché sono davvero disperata è tutto un delirio di sbalzi d'umore,confusione,inadeguatezza ,vi prego ditemi qualcosa ho solo 17 anni e non mi pare giusto soffrire cosi alla mia età.... La prego mi aiuti.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

risposta

 

 

Cara Liliane,

l’adolescenza è il periodo di maggiore instabilità e le oscillazioni d’umore, soprattutto nelle prime fasi dell’adolescenza,  sono molto comuni nei ragazzi.

Dunque gli sbalzi d’umore non devono necessariamente diventare un motivo di preoccupazione, tuttavia il malessere non va trascurato perchè potrebbe sfociare in decisioni drammatiche.

Ciò che distingue un normale momento no da un più preoccupante mal di vivere è sicuramente la loro durata: se i sintomi che hai descritto, tra i quali il pianto e la mancanza di interesse, non sono momentanei ma si protraggono per mesi allora è il caso di chiedere un aiuto.

La tua idea di rivolgerti a qualcuno è molto sensata e se l’hai pensato, tanto più visto che solitamente i ragazzi della tua età non riconoscono di avere bisogno di un aiuto esterno, significa che è opportuno che tu lo faccia davvero.

I professionisti a cui potresti rivolgerti però necessitano di incontrare anche i tuoi genitori quindi dovresti prima parlarne con loro, o altrimenti, se proprio non te la senti di farlo, potresti provare a rivolgerti al Consultorio familiare più vicino dove puoi trovare degli esperti che sapranno sicuramente dirti cosa fare.

Un caro saluto

A cura della Dottoressa Eleonora Mercadante

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: consulenza online gratuita amicizia adolescenza umore problemi familiari

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

L'attenzione

L'attenzione è un processo cognitivo che permette di selezionare stimoli ambientali, ignorandone altri. È quel meccanismo in grado di selezionare le informazio...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

News Letters

0
condivisioni