Pubblicità

Non so più che fare (1530568738995)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 736 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoAlessia, 16

domanda

 

 

Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove sbattere la testa, sento un peso, una voglia di urlare e di piangere assurdo.

Ho sempre la sensazione che se morissi tutto passerebbe, i miei pensieri svanirebbero e non sarei più un peso per nessuno, voglio morire e farmi del male per cercare di colmare tutto quello che sento, molte volte con la lametta di un temperino mi sono fatta dei piccoli tagli, insignificanti quasi ma appena comincio sento sollievo e voglio continuare. Mi sento sul punto del baratro, nemmeno i miei genitori mi ascoltano quanso dico che non ce la faccio più, dicono che è solo adolescenza che ci sono passati tutti e perché allora io sto così male e non lo riesco a sopportare? Mi sento terribilmente sola in questo momento, non so da chi sfogarmi per poter stare meglio senza far male a nessuno con le mie parole.

Ci sono giorni in cui sono felice, o almeno così sembra in quei momenti, ho voglia di fare tutto, di uscire e di sorridere, mi sento bene ed è bellissimo, ma poi basta una cosa, una parola, un pensiero o un azione a farmi finire di nuovo nel baratro, oppure la scuola, lo studio e la paura di non riuscire a dare completamente se stessi, mi uccide ci sono volte in cui sono talmente triste, in lacrime e sconvolta, che non riesco a respirare, ho attacchi di panico pure quando non ho ansia e sono solo triste e non capisco perché, so solo che ogni volta che iniziano mi sento morire e sto male e non voglio stare così, io voglio stare bene, essere felice e sorridere, non sopporto più di stare così e si sopportare tutto questo, non ce la faccio più, voglio solo che finisca tutto questo, in un modo o nell'altro.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Cara Alessia,

sento molto dolore e molto bisogno di accoglienza nelle tue parole.

Tutti ti dicono che è "solo" l'adolescenza, ma in quel "solo" c'è un universo più grande di te. Forse tutti ti dicono anche che questa dovrebbe essere l'età più bella, facendoti magari anche sentire in colpa per come la stai vivendo: tranquilla, non è così. L'adolescenza è un'età difficile per tutti, piena di emozioni che sembrano troppo forti da tollerare, di dubbi e paure che sembrano insormontabili, di saliscendi emotivi vertiginosi, di sentimenti che sembrano incomunicabili eppure premono per essere urlati, e sì, anche di pensieri rivolti in qualche modo alla morte. Nessuno oltrepassa l'adolescenza senza incontrare in qualche misura queste cose sul suo cammino.

Il fatto però che tutti in adolescenza ci confrontiamo con queste cose non significa che quello che senti sia banale o di poco conto, anzi: te lo dico per dirti che non sei né inadeguata, né sola. Meriti un amore incondizionato, prima di tutto da parte di te stessa.

Ci sarebbero tante domande da farti per poterti dare una risposta che ti possa essere maggiormente di aiuto: ci sono situazioni, luoghi, persone, momenti della giornata specifici in cui stai peggio che in altri? Cosa ti permette invece di vivere momenti felici? Cosa ti aiuta a smettere di farti i tagli? Qualcuno si è accorto dei tuoi tagli, e se sì, come ha reagito? Quali strategie utilizzi per limitare o affrontare gli attacchi di panico? E' presente uno psicologo nella tua scuola? Ti sei mai rivolta ad uno psicologo prima d'ora?

Queste ed altre questioni meriterebbero un discorso più approfondito che è impossibile fare in questa sede.

Credo sia di fondamentale importanza per te, se vuoi finalmente stare bene, intraprendere un percorso con uno psicologo che può aiutarti a trovare dentro di te una forza che forse non sai di avere, e ad affrontare il periodo che stai vivendo con strategie migliori, più sane e più rispettose per te stessa. Vista la tua età, per motivi legali è indispensabile il consenso scritto dei tuoi genitori, ma è importante anche il riconoscimento da parte loro che questo momento di difficoltà è reale e merita considerazione.

Lanciando questo messaggio a noi hai lanciato un importante salvagente a te stessa: il passo più grande che potevi fare in questo momento l'hai fatto, non fermarti.

Puoi cercare uno psicologo più vicino a te sul sito psicologi-italiani, sul sito ufficiale dell'ordine degli psicologi della tua regione o su vari altri canali, online e non.

Ti mando un grande in bocca al lupo.

 

Pubblicato il 12/07/2018

 

A cura della Dottoressa Elisabetta Ranghino

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: ansia consulenza online gratuita paura adolescenza

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola faccio f...

Fobie paranoie (1579177546962)

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo t...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55 , 20 anni Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi per il servizio che offrite. Sono una ragazza di 20 anni. Non ho un partner fisso...

Area Professionale

L’intervento psicologico clini…

Il periodo di emergenza e di pandemia che stiamo affrontando ha imposto una rivisitazione, da parte degli operatori, dei criteri di gestione dell'approccio clin...

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Le parole della Psicologia

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

News Letters

0
condivisioni