Pubblicità

Consulto per disturbo della personalità

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 940 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


le risposte dellespertoCOCINELLA,26

D

 

 

Buongiorno,sono una ragazza di 26 anni, scrivo perché il mio ragazzo ha 35 anni credo che soffra di un disturbo di personalità, in quanto alterna fasi di tranquillità apparente a stadi di forte depressione con minacce di suicidio, di solito si manifestano senza un reale motivo ma conmanifestazioni di rabbia nei miei confronti, dopo questa fase mi dice divoler essere lasciato in pace e ritorna magari anche nell'arco dellastessa giornata come se non fosse successo nulla una persona tranquilla
ed amorevole.



Nella fase in cui è tranquillo mi dice che è così daquando era bambino che in questi casi deve rimanere solo, ritrovare la serenità e poi ritorna ad essere sereno, lui è cosciente del suo malessere ma non fa nulla per migliorare.

Mi chiedo che cosa si può fare in questo caso e cosa posso fare io?

Ringrazio anticipatamente per la disponibilità, attendo una risposta in  quanto mi trovo in forte difficoltà ad affrontare il problema.
Coccinella

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

R

 

 

Gentilissima, la situazione descritta è delicata e richiederebbe un intervento importante, la minaccia dei suicidi sono indicazioni estremamente delicate per la valutazione della depressione e andrebbe al più presto preso in carico.

Come compagna di una persona che soffre è difficile poter intervenire, è fondamentale creare un dialogo e una relazione che possa offrire una prospettiva diversa, permettergli di pensare che c’è un’altra soluzione oltre a quella che ha sempre conosciuto.

Esistono molte strategie per affrontare questi momenti così esplosivi ma richiedono necessariamente l’avvio di un percorso o da un professionista o tramite strutture o centri.

È importante  attivare la rete (parenti, amici, conoscenti, centri specifici che si occupano del problema) che possa sostenere ed aiutare modificando le dinamiche esistenti.

Per quanto riguarda lei come compagna può stargli vicino ed aiutarlo a prendere consapevolezza di dover chiedere aiuto altrimenti l’unica via di uscita sarà quella mi mettere una distanza. Potrebbe farsi aiutare anche lei per affrontare la situazione e prendere una direzione che la tolga dallo stallo.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: depressione disturbidellapersonalità rabbia malessere dialogo suidcidio

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Akinetopsia

L'akinetopsia o achinetopsia è un deficit selettivo della percezione visiva del movimento. I pazienti con questo deficit riferiscono di vedere gli oggetti in...

Melatonina

Omone secreto dai pinealociti della ghiandola pineale (o epifisi), derivato dalla serotonina, regolatore dei ritmi circadiani.   Il ruolo più noto dell...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

News Letters

0
condivisioni