Pubblicità

Articles Tagged ‘dialogo’

Consulto per disturbo della personalità


le risposte dellespertoCOCINELLA,26

D

 

 

Buongiorno,sono una ragazza di 26 anni, scrivo perché il mio ragazzo ha 35 anni credo che soffra di un disturbo di personalità, in quanto alterna fasi di tranquillità apparente a stadi di forte depressione con minacce di suicidio, di solito si manifestano senza un reale motivo ma conmanifestazioni di rabbia nei miei confronti, dopo questa fase mi dice divoler essere lasciato in pace e ritorna magari anche nell'arco dellastessa giornata come se non fosse successo nulla una persona tranquilla
ed amorevole.

Alla ricerca di Dio

Due ricercatori in cammino

lla ricerca di Dio Attraverso un dialogo tra due ricercatori, un Senior e uno Junior, si vuole percorrere un cammino con e dentro l’anima, con l’intento di scoprire o riscoprire quella dimensione squisitamente umana che è lo “spirito”, inteso qui come la capacità (e il compito) di comprendere se stessi, gli altri, il mondo; di progettare con personale e responsabile intenzionalità un piano generale per la vita.

L'uso terapeutico della metafora

copertina uso metafora sitoQuesto lavoro si pone come un excursus e contemporaneamente come una sorta di piccolo manuale sul concetto e sugli usi della metafora in varie discipline, concentrandosi in particolare sugli aspetti terapeutici della scrittura e della fotografia.

Al suo interno figurano spunti analitici, legati a consolidate scuole psicologiche e psicoterapeutiche, ma anche tecniche più esperienziali ed espressive tratte da diversi ambiti arteterapeutici, tra esempi pratici e proposte laboratoriali.

La psiche in soccorso della psiche

verità e dialogo nella cultura analitica

La psiche in soccorso della psicheQuesto volume raccoglie gli Atti del Convegno «La psiche in soccorso della psiche. Verità e dialogo nella cura analitica», tenutosi a Lucca nel dicembre 2014.

Perché è importante scambiare battute con i bambini piccoli?

Scambiare forme di conoscenza, competenze, relazioni e performance

dialogo genitore figlioScambiarsi battute o messaggi informali e spontanei, spettegolare, scherzare e narrare possono essere attività incredibilmente utili per i bambini.
I ricercatori Betty Hart e Todd Risley hanno scoperto che l’interazione quotidiana tra un genitore e il suo bambino forma il linguaggio e sviluppa il vocabolario. Parlare in modo informale e scherzoso con i bambini amplia le conoscenze e le competenze di questi ultimi, e ha effetti duraturi sulle loro prestazioni nel corso della vita.

Problemi con mio padre (1457446001576)

le risposte dellespertoCarlotta, 40

 

D

 


Sono una donna di 40 anni e vivo con mio padre vedovo: purtroppo non riesco ad andare via da casa perché le mie entrate sono insufficienti per poter vivere sola e quindi mi sento costretta a stare con lui.

Promuovere il benessere nella persona con demenza

Una guida pratica per la stimolazione cognitiva ad uso del familiare e del caregiver. Con aggiornamento online

Promuovere il benessereLa demenza molto spesso ci fa dimenticare chi abbiamo di fronte: la malattia prende il sopravvento sulla persona e su coloro che si prendono cura di lei, a volte anche annullando la relazione, il dialogo e la possibilità di "vivere bene", nonostante la malattia.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Tocofobia

Il termine tocofobia deriva dai due termini greci tocòs = parto e fobos (paura, timore). ...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

News Letters