Pubblicità

Mancanze interiori ( 1478744441893)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 908 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoFede, 20

 

D

 

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni e penso di avere dei problemi ..


Ho una relazione a distanza con un ragazzo da quasi due anni e ne sono innamorata persa..forse troppo. Mi è capitato ultimamente di sfogliare un libro che s'intitolava "donne che amano troppo" ; ed è stato probabilmente proprio quello a farmi capire che certi miei comportamenti sono un po' anormali.

Litigo spesso con il mio compagno per stupidità, mi altero spesso con lui perché non riesce a darmi quelle attenzioni che io magari mi aspetto (ad esempio: dirmi sempre ti amo,chiamarmi almeno una volta al giorno verso sera senza che sia sempre io a chiederglielo) .

Mi rendo conto che sono delle bambinate allucinanti,,ma non riesco a capire per quale motivo siano bambinate che a ME pesano e divorano il mio cuore..

Ho bisogno di tenerezze io..ne sono purtroppo consapevole perchè avendo i genitori separati fin dall etá di 13 anni, mi rendo conto che situazioni del genere come a TUTTI portano delle mancanze interiori, dei VUOTI.. ma purtroppo io penso di dare troppa importanza a LUI ,così tanta che non appena si discute per così poco mi faccio delle crisi di pianto incontrollate ..che dopo neanche due giorni mi rendo conto essere state lacrime INUTILI perchè cerco sempre il modo di chiarire e riappacificarmi con lui perchè non voglio perderlo. Io ho paura di perderlo..troppa..ma questa mia paura delle volte non mi permette neanche di sapere dirgli BASTA e troncare magari definitivamente questo rapporto (ci sono delle volte in cui lui se ne approfitta di questa mia debolezza e mi tratta davvero male, dicendo cose che mi fanno pensare che sia meglio finirla).

Io sono stufa di tutto questo.. non ce la faccio piu... non so cosa sia meglio per me, non so se questo è vero amore o è un attaccamento dovuto a mie mancanze interiori... ho bisogno di consigli..

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 


 

R

 

Cara Fede,

Innanzitutto, quando si sta insieme a qualcuno, risulta fondamentale il pensare di poter vivere bene anche senza l’altro, in quanto il partner deve arricchire la nostra vita ma non esserne l’unica ragione.

Il concetto che per stare bene con gli altri bisogna prima stare bene con se stessi è sicuramente un concetto veritiero. Inoltre il rapporto di coppia non è uno status naturale ma bensì un processo che va coltivato imparando a farlo giorno per giorno. Soprattutto alla sua giovane età, dove molto spesso possiamo trovare un’autostima che andrebbe rafforzata, è facile legarsi molto al compagno, solitamente il cosiddetto “primo amore”.

Il sentimento di amore in questa fase della vita può divenire infatti totalizzante, tanto da provocare emozioni difficili da gestire da soli. Se pensa che possa esserle utile cercare di gestire la sua impulsività che la fa alterare spesso, o se vorrebbe lavorare sull’aumento del livello della sua autostima dovrebbe contattare un esperto.

Altrimenti provi a darsi tempo e a vedere se riesce da sola, attraverso il dialogo sincero con il suo compagno e la comprensione reciproca, ad accrescere in positivo la sua storia. Tenga conto che vivere a distanza non è per niente facile, soprattutto alla sua età, e che per mantenere viva la relazione è fondamentale riporre fiducia verso l’altro.

Probabilmente la sua consapevolezza di avere delle mancanze dovute alla separazione dei suoi genitori rappresenta già un primo importante passo verso il cambiamento.

Cordiali saluti,

dott.ssa Eleonora Mercadante

 

A cura della Dottoressa Eleonora Mercadante

 

Pubblicato in data 14/12/2016

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: mancanze interiori, impulsività,

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Psicologo Faber

Lo psicologo non è solo quello che cura ma, in senso più ampio, è interessato al benessere e alla crescita tanto delle singole persone quanto delle comunità. Co...

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le parole della Psicologia

Coulrofobia

Il nome è difficile, quasi impossibile da pronunciare: coulrofobia. ...

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

News Letters

0
condivisioni