Pubblicità

Non ce la faccio piu vorrei scomparire da questa vita (1499852831847)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 1741 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

 

le risposte dellesperto

Tiziana, 20

domanda

 

 

Ho 20 anni e mi sento in una grave depressione dovuta alla mia famiglia e al mio ragazzo che sta con me da ormai 3 anni. Vorrei sfogarmi con qualcuno perche non riesco più a vivere.

Ho un'eta giusta per poter vivere da sola e lavorare lontano dalla mia famiglia. Loro sono ossessivi, non mi lasciano vivere, devono controllare ogni cosa, mi minacciano che mi uccideranno se non gli ascolto.

Ho bisogno di aiuto. Mi hanno messo in un tunnel della depressione ormai da anni e non ne sto uscendo più.

Questi genitori, se così si possono chiamare, mi devono lasciare in pace. Mi dicono sempre o stai con noi ma da sola non starai mai.

Mi perseguitano, sono pure stalker, di nascosto me li trovo dietro e nel paesino dove sto.

Cosa devo fare denunciare???? Io non so più cosa è la vita, mi stanno opprimendo il senso della felicità.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Gentile Tiziana,

da quel che scrive la sua situazione è difficile. Immagino che ci siano dei motivi se i suoi genitori sono così apprensivi, magari ragioni lontane nel tempo delle quali forse lei non è informata,

E il suo fidanzato non le è d'aiuto? Credo che dovrebbe trovare il modo di rendersi autonoma finanziariamente, cosa per nulla facile. Forse potrebbe mettersi a studiare, in modo da dotarsi di strumenti che in un futuro potrebbero esserle utili per trovare un lavoro.

Potrebbe cercare di parlare vis à vis con uno psicoterapeuta da scegliere nell'albo deli psicologi della sua regione, magari privilegiando chi offre il primo colloquio gratuito.

Probabilmente i suoi genitori ritengono di agire per il suo bene, ma l'idea di bene loro non collima con l'idea sua. Per uscire dalla situazione occorre che anche lei contribuisca, magari mediando su alcuni aspetti ,,,, e forse chiedendo l'appoggio del suo fidanzato.

Augurandole ogni bene la saluto.

A cura della Dottoressa Susanna Bertini

 

Pubblicato in data 17/07/2017

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: depressione consulenza online gratuita genitori bisogno di aiuto;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Morte del padre senza emozioni…

 bianca, 54 anni     Buongiorno Dottori, da qualche settimana è morto mio padre di 81 anni dopo una breve malattia. Non ho mai avuto un b...

Il mio fidanzato mi umilia [1…

Ragazza991, 19 anni         Buonasera,   sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gl...

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. Il paradigma (ovvero il modello di riferimento) alla...

News Letters

0
condivisioni