Pubblicità

Non ce la faccio piu vorrei scomparire da questa vita (1499852831847)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 801 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

 

le risposte dellesperto

Tiziana, 20

domanda

 

 

Ho 20 anni e mi sento in una grave depressione dovuta alla mia famiglia e al mio ragazzo che sta con me da ormai 3 anni. Vorrei sfogarmi con qualcuno perche non riesco più a vivere.

Ho un'eta giusta per poter vivere da sola e lavorare lontano dalla mia famiglia. Loro sono ossessivi, non mi lasciano vivere, devono controllare ogni cosa, mi minacciano che mi uccideranno se non gli ascolto.

Ho bisogno di aiuto. Mi hanno messo in un tunnel della depressione ormai da anni e non ne sto uscendo più.

Questi genitori, se così si possono chiamare, mi devono lasciare in pace. Mi dicono sempre o stai con noi ma da sola non starai mai.

Mi perseguitano, sono pure stalker, di nascosto me li trovo dietro e nel paesino dove sto.

Cosa devo fare denunciare???? Io non so più cosa è la vita, mi stanno opprimendo il senso della felicità.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

risposta

 

 

Gentile Tiziana,

da quel che scrive la sua situazione è difficile. Immagino che ci siano dei motivi se i suoi genitori sono così apprensivi, magari ragioni lontane nel tempo delle quali forse lei non è informata,

E il suo fidanzato non le è d'aiuto? Credo che dovrebbe trovare il modo di rendersi autonoma finanziariamente, cosa per nulla facile. Forse potrebbe mettersi a studiare, in modo da dotarsi di strumenti che in un futuro potrebbero esserle utili per trovare un lavoro.

Potrebbe cercare di parlare vis à vis con uno psicoterapeuta da scegliere nell'albo deli psicologi della sua regione, magari privilegiando chi offre il primo colloquio gratuito.

Probabilmente i suoi genitori ritengono di agire per il suo bene, ma l'idea di bene loro non collima con l'idea sua. Per uscire dalla situazione occorre che anche lei contribuisca, magari mediando su alcuni aspetti ,,,, e forse chiedendo l'appoggio del suo fidanzato.

Augurandole ogni bene la saluto.

A cura della Dottoressa Susanna Bertini

 

Pubblicato in data 17/07/2017

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

Tags: depressione consulenza online gratuita genitori bisogno di aiuto;

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Efficacia farmaci per depressi…

Giovanni, 32     Per i miei sintomi di forte depressione, ansia, panico ed ipocondria con malattie somatizzate, dal 23 agosto sto curandomi con Z...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Voyeurismo

Il Voyeurismo (dal francese  voyeur che indica chi guarda, “guardone”)  è un disordine della preferenza sessuale. I voyeur sono quasi sempre uomini c...

News Letters

0
condivisioni