Pubblicità

Bulimia nervosa (148744698322)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 714 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Noir, 35le risposte dellesperto

 

 

 

 

 

domandaSalve,

mi sono resa conto, da un po' di tempo, anche dando uno sguardo su internet, che soffro di bulimia nervosa, infatti purtroppo soddisfo tutti i criteri della categoria: ossessione per il cibo, causa scarsa autostima legata a qualche kg in eccesso; alterno periodi di restrizione e dieta ferrea ad abbuffate esagerate, perdo completamente il controllo quando mi ingozzo, per poi ritrovarmi a sentirmi male fisicamente e con un senso di colpa esagerato, al quale tento di porre rimedio con digiuni ed abuso di lassativi.


Sfortunatamente questa storia va avanti da circa tre anni o forse più, ma solo ora mi rendo conto che si tratta di un qualcosa di davvero patologico....


Non sono mai stata particolarmente felice o soddisfatta della mia vita, ed è vero che da qualche anno nella mia vita le cose sono peggiorate, sia dal punto di vista emozionale che di salute fisica, ma perchè non riesco a mettere fine a questa abitudine compulsiva? ho paura che a lungo andare potrei subire serie conseguenze..


Sono disoccupata e non posso permettermi sedute di psicoterapia, mi sono rivolta ad un consultorio (unico nella mia zona), ma la mia esperienza non è stata delle migliori, potreste aiutarmi??

Grazie

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 

rispostaCara Noir,

Comprendo bene la sua preoccupazione e capisco la sua difficoltà economica ed il non potersi pemettere una psicoterapia, ma la cura per i suo problema è questa!
Lei ha fatto tutti i passi giusti.

Mi dispiace che non si sia trovata bene nel consultorio della sua città ma, fortunatamente vi sono molti enti pubblici ai quali si può rivolgere, non solo a quello.

Per ciò che riguarda il campo psicologico, nulla cambia rispetto al campo medico. Alcune volte occorre fare più visite e parlare con più specialisti prima di trovare quello "competente" o semplicemente quello che ci piace di più.

Non molli e cerchi di farsi aiutare, perché la bulimia è un problema che non va sottovalutato ed è un esempio di come spesso, un malessere psichico, diventi poi col passare del tempo anche un malessere fisico importante. Provi ad un altro consultorio oppure presso un CSM o se ci sono nella sua città in un centro aba od un altro centro e/o clinica specializzata in  disturbi alimentari.

Cordialmente

 

                                                                                           

A cura della Dottoressa Alessandra Carini

 

Pubblicato in data 14/03/2017

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: disturbi alimentari bulimia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

Anomia

L' anomia è un deficit specifico della denominazione di oggetti, presente in diversi gradi nell' Afasia, mentre le altre componenti del linguaggio risultan...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

News Letters

0
condivisioni