Pubblicità

Ho paura che ai miei figli succeda qualcosa (153078002834)

0
condivisioni

on . Postato in Ossessioni e Fobie | Letto 2399 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoGiovi, 43

domanda

 

 

Buongiorno, le scrivo perché la mia vita sta diventando impossibile. La stanchezza si sta impossessando di me e ogni giorno è sempre più pesante da affrontare e sostenere.

Ho sempre il terrore che i miei figli si possano ammalare seriamente.

Un neo, un gonfiore, uno sguardo stanco, una tosse, tutto mi fa temere l’irreparabile. Cerco di allontanare i pensieri brutti ma all’improvviso nel corso della giornata si affacciano in maniera violenta raggelandomi ed impietrendomi. Da ogni crisi ne esco esausta e più sono stanca e più la frequenza e la violenza di questi brutti pensieri aumenta. Sono in analisi ormai da anni. Non sono riuscita ad ora a trovare un beneficio.

Il mio terapista mi dice che durante l’analisi io non riesco a lasciarmi andare e così anche nella vita quotidiana. Ad esempio lui sostiene che il fatto che io non riesca a mettermi sul lettino durante la terapia ma devo sedermi di fronte a lui è proprio dovuto alle mie “resistenze”. Essendo un analista freudiano non mi da mai indicazioni.

Nel frattempo passano gli anni ed io sto sempre peggio. Nel passato ho fatto anche la terapia cognitivo-comportamentale che mi ha fatto stare meglio solo temporaneamente…poi i sintomi sono ritornati più forti che mai. Ed è per questo che da anni sto affrontando l’analisi freudiana…per capire le cause dei miei pensieri negativi e della mia continua e non più sopportabile sofferenza. Non parliamo della preoccupazione per le conseguenze che la mia psicosi possa avere sui miei figli (5 e 12 anni). Come posso uscirne fuori?

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Gent. le Sig.ra Giovi, ho letto la sua richiesta di aiuto.

Percepisco davvero che in lei vi è un elevato livello di ansia riguardante la sua vita e la vita dei suoi figli. Ritengo effettivamente che il problema sia insito nella sua storia passata in merito al suo rapporto con se stessa e con la sua famiglia di origine. Dietro la sua ansia, potrebbe esservi tanto dolore che non riesce facilmente ad esprimere ( solitudine, paura della morte degli altri, paura di essere abbandonata e di essere realmente se stessa ) e che nasconde bene preoccupandosi eccessivamente degli altri.

Le suggerisco di evitare ogni forma pedante ed eccessiva di controllo sugli altri, ma piuttosto di esaminare il suo profondo dolore e di poter esprimere meglio il suo pianto non compiuto anche con il suo psicoterapeuta. Occorre che sia generosa nell'affidare il proprio dolore alla persona che l'ha presa in carico (Psicoterapeuta). Le auguro di vivere pienamente questo tempo e di riscoprire la bellezza della sua esistenza.

Cordiali saluti

 

Pubblicato il 23/07/2018

 

A cura della Dottoressa Iolanda Lo Bue

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita genitore figli famiglia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

News Letters

0
condivisioni