Pubblicità

Amore per gli animali: scegliere il cagnolino "perfetto"

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 608 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gli psicologi dell'Indiana University, che studiano come le persone scelgono i loro coniugi, hanno rivolto la loro attenzione a un'altra relazione importante: la scelta di un compagno a quattro zampe.


cuccioli animale
Lo studio è stato, pubblicato sulla rivista Behaviour Research Methods. Dalla ricerca è venuto fuori che quando si tratta di amore per gli animali, il cuore non sempre sa cosa vuole.


I risultati si basano su dati raccolti presso un rifugio per animali addestrati e potrebbero contribuire a migliorare il processo di adozione degli animali da compagnia. "Quello che mostriamo in questo studio è che ciò che le persone dicono di volere in un cane non è sempre in linea con ciò che scelgono", ha affermato Samantha Cohen, la quale  ha condotto lo studio come dottorato di ricerca in quanto studente presso l'IU Bloomington College of Arts and Sciences' Department of Psychological and Brain Sciences.

"Concentrandoci su un sottoinsieme dei tratti desiderati, piuttosto che su tutto ciò che dice un visitatore, credo che possiamo rendere l'adozione degli animali  più efficiente e di successo".

Come membro del laboratorio IU Provost del professore Peter Todd, Samantha E. Cohen ha condotto lo studio, svolgendo anche attività di volontariato come consulente per l'adozione in un rifugio per animali.

"Era mia responsabilità abbinare i cani alle persone in base alle loro preferenze, ma ho notato spesso che i visitatori avrebbero adottato un altro cane rispetto ad uno consigliato da me inizialmente"  ha affermato Cohen.

"Questo studio fornisce una spiegazione: solo alcuni tratti desiderati tendono ad essere soddisfatti, il che significa che possono avere un impatto maggiore sulla selezione dei cani".

I ricercatori hanno classificato i cani in base a 13 tratti: età, sesso, colore, taglia, razza, formazione precedente, nervosismo, protezione, intelligenza, eccitabilità, livello di energia, giocosità e cordialità.

Pubblicità


Hanno esaminato le preferenze di 1.229 persone che hanno visitato i cani in un rifugio per animali, tra cui 145 che hanno deciso di mettere in pratica un'adozione. Una disconnessione simile è stata trovata nella ricerca riguardo la costruzione di relazioni "lampo"  condotta sempre da Todd, la quale ha dimostrato che gli "ideali sentimentali" dichiarati delle persone tendono a non corrispondere ai partner che alla fine scelgono.

Sebbene la maggior parte dei partecipanti allo studio sull'adozione dei cani avevano preferenze che ricadevano sui tratti come "cordialità" insieme alla categoria dei tratti più popolari, alla fine selezionavano i cani con quei tratti che avevano ottenuto poche preferenze, come  le categorie dei tratti età e giocosità, suggerendo che altri tratti  come il colore o la razza oppure lo stato, hanno esercitato meno influenza sul processo decisionale.

C'era anche un altro parallelo al mondo delle relazioni, l'attrazione fisica risulta essere parte integrante della scelta. "Come molti psicologi hanno dimostrato in esperimenti di "relazioni lampo", l'attrattiva fisica è molto importante", ha affermato Cohen. "La maggior parte della gente pensa di avere un cane bello o di bell'aspetto."

Nell'articolo, Cohen delinea alcune sfide che devono affrontare gli aspiranti proprietari di cani:

Concentrarsi su "quello": anche se gli adottanti sono venuti spesso al riparo con una visione dell'animale domestico perfetto, Cohen ha detto che molti rischiavano di scegliere in maniera non accurata a causa dell'enfasi eccessiva su specifici tratti fisici e di personalità. Ad esempio, un adottante che vuole un wolfhound irlandese perché è grande, fedele e spensierato, potrebbe non considerare un non-purosangue con le stesse qualità.

Percezioni non corrispondenti: Sorprendentemente, gli adottanti e i rifugi spesso usavano tratti diversi per descrivere lo stesso cane. Questi includono tratti soggettivi, come obbedienza e giocosità, così come tratti apparentemente obiettivi, come il colore.

Segnali mancanti: le persone che non hanno mai avuto un cane non possono cogliere le implicazioni di certi comportamenti. Un cane visto come "giocherellone" al rifugio può sembrare "distruttivo" in una piccola casa, per esempio.

Ansia da prestazione: i rifugi sono ambienti ad alto stress per i cani, le cui personalità possono cambiare quando sono più rilassati a casa. Scegliere un cane in base alla personalità che ha nel rifugio è limitativo, ha detto Cohen.

Per migliorare le adozioni degli animali domestici, Cohen ha affermato che i rifugi per animali devono sapere che le persone tendono a fare affidamento su certi tratti in particolare quando scelgono un cane, il che potrebbe rendere più facile abbinare gli adottanti ai cani.

Ha anche suggerito che i rifugi potessere prendere in considerazione interventi, come il posizionamento temporaneo in un ambiente più calmo, per aiutare i cani stressati o poco socializzati a presentarsi in maniera migliore, mostrando il loro tipico livello di tratti desiderabili, come la cordialità.

Infine, Cohen consiglia cautela sull'adozione online, poiché gli adottanti dipendono dalla descrizione dei cani da parte di qualcun altro. Suggerisce agli utenti di limitare i criteri di ricerca ai tratti più desiderati per evitare di filtrare una buona corrispondenza in base a preferenze meno importanti.

Lo studio è stato sostenuto in parte da IU Graduate and Professional Student Government Award Award.



fonte:

  • Samantha E. Cohen, Peter M. Todd. Stated and revealed preferences in companion animal choice. Behavior Research Methods, 2019; DOI: 10.3758/s13428-019-01253-x

 


A cura della dottoressa Arianna Patriarca

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: adozione animale news di psicologia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Vivo ogni giorno con sempre me…

  lola, 23 anni   Salve, sono una ragazza di 23 anni e soffro di molti dei settori sopra indicati..avrei davvero bisogno di sfogarmi con qualcun...

Come offrire aiuto ad una amic…

Soffice, 42 anni     Buongiorno, ho un’amica che soffre di dipendenza affettiva nei confronti del proprio compagno, da 20 anni. Abbiamo entra...

Superare un lutto [16164405522…

Caregiver, 50 anni       Buonasera Dottori, Ho quasi cinquant'anni, non ho figli e non sono mai stata sposata. Ho passato gli ultimi ven...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

News Letters

0
condivisioni