Pubblicità

Cani e gatti aiutano ad allevviare lo stress degli studenti universitari

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 763 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Il college è stressante. Gli studenti hanno lezioni, documenti da consegnare  e esami. Ma spesso hanno anche lavoro, bollette da pagare, e tante altre pressioni comuni nella vita moderna.


stress cani gattiMolte università hanno istituito programmi come "Pet Your Stress Away", dove gli studenti possono entrare e interagire con gatti e/o cani per aiutare ad alleviare alcune delle tensioni accumulAte.


Gli scienziati della Washington State University hanno recentemente dimostrato che, oltre a migliorare l'umore degli studenti, questi programmi possono effettivamente apportare dei  benefici fisiologici e psicologici che alleviano lo stress.

"Solo 10 minuti a contatto con gli animali, sono sufficienti  per avere un impatto significativo nella riduzione dello stress", ha affermato Patricia Pendry, un professoressa  associata del Department of Human Development.

"Gli studenti del nostro studio che hanno interagito con cani e gatti hanno avuto una significativa riduzione di cortisolo, un importante ormone dello stress."

Pendry ha pubblicato questi risultati, con lo studente laureato della WSU Jaymie Vandagriff, il mese scorso su AERA Open, una rivista a libero accesso pubblicato dall'American Educational Research Association.

Questo è il primo studio che ha dimostrato le riduzioni dei livelli di cortisolo degli studenti durante un intervento reale piuttosto che in un ambiente di laboratorio.

Lo studio ha coinvolto 249 studenti universitari divisi casualmente in quattro gruppi. Il primo gruppo ha ricevuto interazioni pratiche in piccoli gruppi con cani e gatti per 10 minuti. Potevano accarezzare, giocare e generalmente uscire con gli animali come volevano.

Per confrontare gli effetti delle diverse esposizioni a contatto con gli animali, il secondo gruppo ha osservato altre persone accarezzare gli animali mentre aspettavano in fila per il loro turno. Il terzo gruppo ha visto una presentazione degli stessi animali disponibili durante l'intervento, mentre il quarto gruppo è stato messo "in lista d'attesa."

Quegli studenti hanno aspettato il loro turno in silenzio per 10 minuti senza i loro telefoni, materiali di lettura o altri stimoli, ma è stato detto loro che avrebbero avuto presto un'interazione con gli animali.

Pubblicità


Diversi campioni di saliva sono stati raccolti da ciascun partecipante, a partire dalla mattina quando si sono svegliati. Una volta che tutti i dati sono stati estratti dai vari campioni, gli studenti che hanno interagito direttamente con gli animali domestici hanno mostrato, significativamente, una presenza minore di cortisolo, nella loro saliva, dopo l'interazione.

Questi risultati sono stati trovati anche considerando che alcuni studenti potrebbero aver avuto livelli molto alti o bassi ancor prima del contatto con gli animali.

"Sapevamo già che agli studenti piace interagire con gli animali, e che li aiuta a sperimentare emozioni più positive," ha affermato Pendry. "Quello che volevamo imparare era se questa esposizione avrebbe aiutato gli studenti a ridurre lo stress in modo meno soggettivo. E lo ha fatto, il che è eccitante perché la riduzione degli ormoni dello stress può, nel tempo, avere benefici significativi per la salute fisica e mentale."

Ora Pendry e il suo team stanno continuando questo lavoro esaminando l'impatto di un programma di prevenzione dello stress assisitito da animali a quattro settimane. I risultati preliminari sono molto positivi, con uno studio di follow-up che dimostra che i risultati del lavoro recentemente pubblicato reggono.

Essi sperano di pubblicare i risultati finali di tale lavoro nel prossimo futuro.

 

FONTE:

  • Patricia Pendry, Jaymie L. Vandagriff. Animal Visitation Program (AVP) Reduces Cortisol Levels of University Students: A Randomized Controlled Trial. AERA Open, 2019; 5 (2): 233285841985259 DOI: 10.1177/2332858419852592

Articolo a cura della dottoressa Arianna Patriarca

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: stress studenti news di psicologia cani gatti;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Area Professionale

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Considerazioni teoriche sulla …

In letteratura sono presenti diverse teorie sulle cause sottostanti l'abuso e la violenza domestica. Queste includono teorie psicologiche che considerano i trat...

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Trinatopia

In oculistica, è una rara forma di cecità per il blu e il violetto. E' uno dei quattro tipi di daltonismo più diffusi: Acromatopsia: deficit di visione di t...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

News Letters

0
condivisioni