Pubblicità

Articolo 10 - il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani commentato

0
condivisioni

on . Postato in Il Codice Deontologico degli Psicologi commentato articolo per articolo | Letto 1494 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (6 Voti)

Su Psiconline.it prosegue, con l'art.10, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini.

Articolo 10 il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani commentatoArticolo 10

Quando le attività professionali hanno ad oggetto il comportamento degli animali, lo psicologo si impegna a rispettarne la natura ed a evitare loro sofferenze.

Questo articolo è molto interessante dal punto di vista ‘culturale’.

Dovrebbe essere letto a tre diversi livelli.

Un livello è quello più direttamente etico: sono estese al mondo animale due ‘sensibilità’ connotative della professione psicologica.

La prima è legata alla calibratura psicologica sulle soggettività di contesto, di momento e di interlocuzione. In questo caso, anche con riferimento alla ‘soggettività’ di questo particolare ‘interlocutore’.

La seconda è legata al riflesso psicologico verso una maggiore tutela di chi è soggetto debole o più debole o è posto in una posizione debole o più debole in quel contesto dato.

Un altro livello è quello tecnico professionale in quanto il dovere di rispettare la natura dell’animale ed evitarne le sofferenze finisce con l’implicita selezione qualitativa di contesto, di criteri, di procedure e forme organizzative coerenti con tali scopi. Quindi questo articolo del Codice deontologico finisce col tradursi anche in modalità tecnico professionali.

Il terzo livello lo potremmo definire culturale e ideologico.

Ed è molto interessante perché passando dal tecnico professionale ad uno sguardo più ampio, si passa nel contempo da un’etica passiva ad un etica attiva.

Lo psicologo non si vede solo orientato a livello etico e professionale all’interno del suo esercizio professionale. ma va anche a promuovere dei valori nella società.

Pubblicità

Per questo sono importanti questi articoli che evocano un’etica attiva: perché richiamano alla responsabilità sociale dello psicologo.

Si promuove benessere e ‘si prevengono’ punti generativi di disagio anche promuovendo valori non antipsicologici, un’idea di relazione più sana con le parole e i pensieri che innervano il mondo e il tempo sociale, militando nell’Anima del Mondo.

Non è un’esposizione ‘politica’ nel senso comune: è il mestiere dello psicologo.

Diffondere ‘cose’ sane e non ammalanti, ‘pungolare’ culturalmente i luoghi dell’amministrazione mondana, i piani normativi.

Per diffondere un’idea più aperta e inclusiva, più rispettosa e tollerante, un pensiero più lungo e strategico, sulle vite, sui rapporti, sui modelli di sviluppo e sui contesti di lavoro, sull’ambiente e sulla bellezza.

È in questo senso, nella logica di un’etica attiva, volta a promuovere benessere, che articoli come questo che evoca il rispetto per gli animali, assumono uno spessore coerente e paradigmatico, fino a diventare molto più importante di quanto possa apparire di primo acchito.

 

Settimana dopo settimana commenteremo tutti gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani. L'appuntamento con il commento all'Articolo 3 è per la prossima settimana. Non mancate.

In questa pagina trovate tutti i commenti finora pubblicati!

(a cura del Dottor Catello Parmentola e dell'Avvocato Elena Leardini)

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: psicologia codice deontologico catello parmentola elena leardini Codice Deontologico degli Psicologi Italiani articolo 10

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Esibizionismo (1609682059724)

Max, 39 anni     Buonasera, dopo la morte dei miei genitori circa tre anni fa, mi sono chiuso in un mondo immaginario (un lavoro, una casa, la ...

Area Professionale

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

Le parole della Psicologia

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

Efefilia

Fa parte delle parafilie, nota anche come "feticismo della stoffa". Si tratta di una perversione che consiste nel provare piacere sessuale nel toccare vari tipi...

Elettroshock

  Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità.

News Letters

0
condivisioni