Pubblicità

Il tempo ci porta ad essere diversi

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 2262 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La nostra personalità si modifica con il passare degli anni. Una ricerca ha provato a dimostrarlo.

Il tempo ci porta ad essere diversiÈ opinione comune che le gioie e i dolori della vita ci portino a cambiare! Che sia in meglio, o in peggio, negli anni non resteremo mai la stessa persona! Finora, però, nessuna ricerca aveva provato a testare scientificamente questo concetto.

Adesso c'è uno studio, il più lungo mai effettuato per valutare le dinamiche della personalità, che cerca di rispondere alla vecchia questione se le persone cambino davvero con l’età.

Saremo ancora la stessa persona di oggi tra 10 anni? E tra 40?

Molte persone sperano che sia così. E sicuramente potrebbe sembrare, almeno dal di dentro, che non siamo cambiati.

Ma proviamo a ricordare come eravamo qualche anno fa..

Ripensiamo a ciò che è successo nella nostra vita.. Alle esperienze più importanti che abbiamo vissuto… A cosa abbiamo imparato da esse..

E a come ci siamo comportati dopo che la vita ci ha sottoposti ad una dura prova, o ad una gioia immensa!

Cosa succede al nostro Io? Come si modifica la nostra personalità?

Lo studio ed i suoi risultati.

Provate ad immaginare che la vostra personalità venga valutata quando siete nel pieno degli stravolgimenti adolescenziali e, poi, quando raggiungete la soglia dei 70 anni.

Secondo voi, cosa emergerebbe?

Sarete sempre gli stessi, solo con qualche anno in più, o emergerebbe un altro voi?

In una ricerca, pubblicata sulla rivista Psychology and Aging, è stato valutato proprio questo cambiamento di personalità in persone di 14 e, poi, 77 anni d’età.

Gli psicologi, infatti, hanno somministrato, per la prima volta alla fine del 1940, il test di personalità ad un gruppo di 1.208 adolescenti. Nel 2012 sono riusciti a rintracciare 174 di loro, i quali sono stati sottoposti nuovamente a valutazione.

Il risultato più sorprendente è che non c’è stato nessun tipo di relazione tra le personalità delle persone a 14 e 77 anni.

Pubblicità

È stato come se il secondo gruppo di test – somministrato 63 anni dopo – fosse stato eseguito su di una persona completamente diversa.

Certamente questo dato è dovuto, in parte, alla grande quantità di tempo intercorsa tra le due somministrazioni. Infatti: “Più è lungo l’intervallo tra due valutazioni della personalità, più debole tende ad essere la relazione tra esse”, scrivono gli autori dello studio.
“I nostri risultati suggeriscono che, se questo divario di tempo arriva a raggiungere i 63 anni, difficilmente ci sarà una qualche relazione tra i dati ottenuti nelle diverse verifiche”.

Considerazioni

Lo studio ha chiarito che la nostra personalità muta nel tempo. È emerso, inoltre, che questo cambio sembra essere imponente, soprattutto se la quantità di tempo che intercorre tra le valutazioni è consistente.

La ragione per cui, però, non osserviamo questi grandi cambiamenti nella nostra persona è che essi avvengono molto lentamente.

Come un ghiacciaio che si muove costantemente sotto il suo peso, così le nostre personalità continuano a mutare in modo impercettibile, man mano che il tempo e le diverse circostanze di vita si presentano.

Quindi, potremmo anche sentirci la stessa persona tra 20 anni… ma questa sarà, forse, solo un’illusione?    


Fonte: Psy Blog

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: cambiamento tempo età

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. ...

News Letters

0
condivisioni