Pubblicità

Adhd e alimentazione, che connessione esiste?

0
condivisioni

on . Postato in I disturbi alimentari | Letto 497 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Secondo un recente studio vi è un collegamento tra Adhd e sindrome da alimentazione incontrollata

Adhd e alimentazione, che connessione esiste?L’Adhd è l’acronimo di: Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività. In cosa consiste l’Adhd?

E' un disturbo evolutivo dell’autocontrollo di origine neurobiologica che consiste in un persistente pattern di disattenzione e/o iperattività che interferisce con lo sviluppo e il funzionamento.

La disattenzione si manifesta a livello comportamentale come divagazione dal compito, mancanza di perseveranza, difficoltà a mantenere la concentrazione e l’organizzazione. Non è causata da una mancata comprensione o da un comportamento di sfida.

L’iperattività si manifesta a livello comportamentale come estrema loquacità, attività motoria eccessiva. In età adulta si può manifestare come irrequietezza oppure come il “logorare” gli altri con le proprie attività.

L’impulsività si manifesta a livello comportamentale come la messa in atto di azioni affrettate senza premeditazione. Essa può riflettere un desiderio di una ricompensa immediata oppure una difficoltà nel ritardare una gratificazione.

Per usare altre parole l’adhd è una marcata difficoltà nelle cosi dette funzioni esecutive che influisce negativamente sulle competenze come: gestione del tempo, processo decisionale, organizzazione, pianificazione e autoregolamentazione.

Le funzioni esecutive supporta anche il processo decisionale che ruota intorno al cibo.

Secondo un recente studio vi è un collegamento tra Adhd e sindrome da alimentazione incontrollata. Per sindrome da alimentazione incontrollata si intende la perdita del controllo alimentare (LOC-ES), secondo i ricercatori del centro pediatrico Johns Hopkins di Baltimora le persone che presentano questa sindrome qualche volta non riescono a smettere di mangiare, anche se lo desiderano.

Questo studio include 79 bambini di età compresa tra gli 8 e 14 anni. I bambini sono stati valutati per l’Adhd e per disturbo alimentare.

I bambini con Adhd hanno presentato un rischio di sviluppare un disordine alimentare di 12 volte superiore rispetto a coloro che non avevano l’adhd.

Pubblicità

Tra i bambini che erano obesi o in sovrappeso che presentavano la perdita del controllo alimentare avevano una probabilità maggiore di avere l’adhd maggiore di 7 volte rispetto a coloro i quali non avevano il disturbo alimentare.

Inoltre questo studio indica che i bambini che presentavano un maggior punteggio ai test dell’impulsività erano più inclini a sviluppare un disturbo alimentare, indipendentemente se avessero o meno l’Adhd.

La dottoressa Reinbalt, la responsabile dello studio, ha affermato che i bambini con Adhd e la perdita del controllo alimentare presentano una forma più grave di Adhd connotata da un maggior comportamento impulsivo che sfocia nelle abitudini alimentari.

Sicuramente sono necessarie ulteriori ricerche per capire e approfondire meglio la connessione tra questi due aspetti, Adhd e alimentazione.

Nonostante ci siano molti fattori che rendono le persone con Adhd a rischio di disturbi alimentari, è incoraggiante sapere che è possibile trattare entrambi!

 

Bibliografia:

  • DSM 5, (APA, 2013)
  • Studio: https://old.iss.it/adhd/?lang=1&id=595&tipo=7
  • https://www.psychologytoday.com/us/blog/child-development-central/201505/mindful-eating-adhd-and-nutrition

 

(Articolo a cura della Dottoressa Ilaria Luciani, Psicologa)

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: ADHD alimentazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mi sento fuori dal mondo (1565…

  carol, 28 Sono una neo mamma di 28 anni, brasiliana, vivo in italia da quando ne ho 10.Il mio disagio purtroppo mi segue da quando sono piccola. Al...

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la gest...

Autotopoagnosia

L'autotopoagnosia è un disturbo di rappresentazione corporea, clinicamente raro, in cui è presente l'incapacità di indicare le parti del corpo. Nella maggior p...

News Letters

0
condivisioni