Pubblicità

Giochi perversi online

0
condivisioni

on . Postato in Infanzia e adolescenza | Letto 2663 volte

4.6666666666667 1 1 1 1 1 Votazione 4.67 (6 Voti)

Proliferano i giochi perversi che si inventano in Internet e che ruotano attorno al sesso e alle immagini morbose di una sessualità messa in pubblico senza riserbo e autorizzazione

giochi perversi onlineLe prepotenze e le offese sul web aumentano. Aumentano I provocatori e chi si vantano delle loro azioni perché la rete può ripagare in popolarità con i “like” che possono anche rendere dal punto di vista economico. Proliferano poi i giochi perversi che si “inventano” in Internet e che ruotano attorno al sesso e alle immagini morbose di una sessualità messa in pubblico senza riserbo e autorizzazione.

Il sexting è uno di questi. Un gioco tristemente famoso che i ragazzini, ma anche gli adulti, praticano scambiando materiale multimediale erotico intimo e privato. Un gioco estremamente pericoloso per l’uso che ne può fare chi riceve queste foto o video, dove il divertimento consiste nel vedere le reazioni a questo materiale provocante senza immaginare il danno che può arrecare. Soprattutto se a riceverlo è chi non lo desidera o un minore che non è pronto a vedere scene di sesso hard.

Diffuso tra gli adolescenti, che già a partire dagli 11-12 anni si divertono a farsi selfie in pose intime o nudi per lasciarle poi girare senza preoccupazione, il sexting è pericoloso perché le foto dei minori possono servire ad alimentare il mercato pedopornografico.

Pubblicità

I teenager non sanno del rischio perché nessuno glielo ha spiegato. Non conoscono il pericolo perché gli adulti tollerano questo gioco dicendo che in fondo e una “ragazzata” e non lo sanzionano né controllano quello che essi postano sui social più in voga, dove è in uso far girare tra gli “amici” materiale intimo e provocatorio, di grande interesse per i nuovi pedofili.

Ed è altrettanto perverso il Revenge porn, ovvero la “rivendicazione pornografica” che è azione gravemente offensiva praticata dagli adolescenti e dai giovani adulti quando una relazione tra due partner finisce. È la pratica violenta di uno che consiste nel far girare, per rabbia o vendetta, immagini intime della persona a cui in passato si era legati e di cui ora si vuole distruggere la reputazione.

Ed è ingannevole e mostruosamente crudele il Pull a pig game, il gioco dell’imbrogliare il maiale, dove per maiale si intende una ragazza piuttosto in carne e brutta che viene adescata con l’inganno di un corteggiamento falso e persecutorio. Uno scherzo di una cattiveria indicibile che umilia e devasta la vittima nel momento in cui questa scopre che il bullo l’ha presa in giro on line facendole credere altro e che, nell’incontro reale, invece tenta anche di esercitarle violenza sessuale.

Per proteggere questi minori che non conoscono i rischi derivanti dall’uso imprudente della tecnologia, è necessario puntare su legami di fiducia tra adulti e adolescenti, in modo che questi ultimi sappiano chiedere aiuto quando ne hanno bisogno.

Pubblicità

I bambini poi vanno educati precocemente ad un uso attento degli strumenti e scoraggiati con fermezza nella diffusione di immagini, video e informazioni personali. Poi quello che conta è l’esempio, soprattutto quello di evitare di postare continuamente immagini dei propri figli on line.

È necessario educarli alla sessualità fin da piccoli e coniugare questa con l’educazione alle emozioni e ai sentimenti, al rispetto di se stessi e degli altri.

Infine per contenere quel bisogno acuto di visibilità che hanno i teenager soprattutto quando si sentono in balia delle ansie e delle preoccupazioni per la crescita, vanno riconosciuti e pensati. Più non sono presenti nei pensieri degli adulti di riferimento e più si smarriscono.

 

(Articolo a cura del Prof. Giuseppe Maiolo - Università di Trento)

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: internet smartphone online Giochi perversi sexting

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famili...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

News Letters

0
condivisioni