Pubblicità

ne volevo solo parlare (150695808962)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 696 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoPaulina, 16

 

domanda

 

 

Ciao,

ho 16 anni e volevo parlare con qualcuno dei miei 'problemi' più che altro è un consiglio sul come comportarmi.

Ciò che vorrei i miei migliori amici non mi pensano ormai dai primi di giugno ora siamo ad ottobre e solo una ragazza di loro(ne siamo 5 in tutto) mi parla a stento
non capisco cosa succeda vorrei parlargli, ma loro sono tendenti all'attaccare le persone che li contraddistinguono e quindi ho paura che potrebbero trattarmi male.

Andiamo nella stessa classe e dato che gli altri compagni non sono molto legati a me , solo un ciao e arrivederci, sono sempre sola nel banchetto mi sento sola avevo solo loro ora nemmeno loro mi sono rimasti vorrei tanto palargli ma non so come iniziare mi dareste una dritta?

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

risposta

 

 

Cara Paulina,

al giorno d'oggi risulta sempre più difficile mantenere le relazioni, soprattutto all'interno di un gruppo della tua età.

Tuttavia, se ci tieni alla loro amicizia, dovresti cercare di capire come mai non ti parlano più e l'unico modo per scoprirlo, dal momento che tu non hai idea del perchè, è quello di parlarne con loro.

Lo so che non è facile fare il primo passo ma è meglio rischiare una risposta negativa che rimanere nel dubbio.

Spesso i giovani, quando non hanno il coraggio di farlo a voce, usano i social network ma per chiarire bene una situazione è molto più indicato farlo faccia a faccia.

Comunque, se tu sei convinta che non ci sia nessun motivo per non parlarti più e se in seguito al tentativo di chiarimento la situazione dovesse continuare, potresti provare a non cercarli più e a farti altre amicizie, perchè piuttosto che rincorrere le persone bisognerebbe trovare quelle che corrispondono la nostra amicizia per loro desiderio.

Infine, nel caso in cui ti sentissi troppo sola, puoi rivolgerti ad un esperto che ti aiuti a capire come mai riscontri queste difficoltà nel campo relazionale.

Cordiali saluti

A cura della Dottoressa Eleonora Mercadante

 

Pubblicato in data 16/10/2017

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: consulenza online gratuita amicizia adolescenza relazioni

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

News Letters

0
condivisioni