Pubblicità

Malessere profondo e passività (144534930234)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 1167 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoFranca9, 24

 

D

 


Buongiorno,
sono Francesca, ho 22 anni e in seguito ad un notevole cambiamento nel mio modo di pensare e agire, volevo chiederle un consulto.


Dopo una riflessione in solitudine, ho stilato una serie di problematiche che mi affliggono, una descrizione sintetica di tutto ciò che vedo,penso e mi disturba. Sono convinta di indossare una maschera, da sola esplodo in emozioni negative, ma in compagnia mi presento come una persona solare ed estroversa, quasi eccessivamente. Nel momento in cui però sono sola, i pensieri affiorano uno dopo l'altro e mi ritrovo a meditare su più aspetti che considero ormai insiti in me: solitudine,abbandono,tristezza, pianti ininterrotti, rabbia, ostilità, rancore, stress, ansia, irrequietezza, voglia di evadere .
Inoltre, ho riscontrato poco tempo fa una pitiriasi rosea, e credo che sia  fortemente collegata al mio stato d'animo. I primi pensieri che faccio sono che sono stufa, stanca, che non mi apro con le persone su ciò che per me è importante, che allontano chi più ci tiene a me e mi sta più vicino, che sono incapace di cambiare,di essere felice a pieno, di fidarmi e aprirmi completamente riguardo tutto questo malessere.. non ci riesco proprio.
A volte dopo aver pensato alla quotidianità, ai problemi, alle cose da fare e a tutto lo ''schifo'' che devo affrontare durante la giornata penso davvero di non farcela più, di non essere importante per nessuno, di non esistere per nesuno, di essere sola e di non contare nulla. La vita che faccio non mi piace e non posso cambiarla, in quanto studentessa che vive in una situazione statica. Non ho più voglia, il risveglio è sempre traumatico...
Non so se sono pensieri comuni, ma mi affliggono a tal punto che ormai quasi ogni giorno la procedura si ripete e il pianto sfocia in uno sfogo emotivo e poi nel rifiuto e nel brutto comportamento verso gli altri, seguito da senso di colpa e ancora tristezza...
Qual è il mio problema?

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

R


Gentile Francesca,
il suo umore tendenzialmente basso non si manifesta da un giorno all’altro, ma c’è sempre una causa, un fattore scatenante che influisce nel manifestarlo. Per poterle dare delle risposte più accurate, sarebbe opportuno capire da quanto tempo lei manifesta questo umore, cosa secondo lei potrebbe avrebberlo causato e perché proprio ora sente il bisogno di parlarne. La tendenza ad assumere una maschera con gli amici, non le risolve il problema, in quanto è proprio dietro al sorriso e il manifestarsi solare ed espansiva con gli altri che si cela la sua vera identità, caratterizzata attualmente da uno stato negativo e umore basso, tristezza…ecc..
Io comunque le consiglio di parlarne con uno psicoterapeuta ed intraprendere un percorso terapeutico al fine di individuare le cause del suo malessere e portarla ad uno stato di guarigione e benessere psico-fisico.
Un saluto.

 

(a cura della Dottoressa Ilaria Palumbo)

 

Pubblicato in data 05/11/2015

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: malessere profondo passività cambiento pensare agire problematiche

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficolta' a dimenticare [159…

Alidra82, 38 anni Gentili dottoriIl mio problema puo' sembrare molto banale, ma e' un problema che limita molto la mia vita e da cui non riesco a liberarmi...

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

Area Professionale

Funzionamento cognitivo in sog…

Recenti ricerche suggeriscono che le persone che presentano esperienze psicotiche, ma nessuna diagnosi di malattia psicotica, presentano un'alterazione del funz...

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Frigidità

Con il termine frigidità si fa riferimento ad una bassa libido, o assenza di desiderio sessuale nelle donne, caratterizzata da una carenza o incapacità permanen...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

News Letters

0
condivisioni