Pubblicità

Ansia da prestazione (183301)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 1140 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Michele ,29 anni

Salve da circa dieci anni ho un rapporto stabile con la mia attuale compagna. Da sempre l'argomento sesso non è mai stato molto felice tra me e lei.

Da ragazzo ho sofferto di una piccola disfunzione che mi condizionava nel raggiungere correttamente l'erezione. Nonostante questo piccolo problema di tipo fisiologico sia stato risolto con un intervento perfettamente riuscito. I miei problemi non si sono risolti.

Su consiglio del medico ho anche provato ad utilizzare uno dei tanti farmaci (Viagra ecc.) devo dire che mi è sembrato di rinascere, almeno per un pò. Poi anche con l'uso della pillolina magica ho cominciato ad avere problemi, a volte mi basta un attimo di tensione e l'erezione svanisce, se per caso la mia ragazza vuole fare qualcosa di "diverso" io mi intesisco e tutto va a farsi benedire. Che dire la questione sarebbe molto più lunga da raccontare. Diciamo che mi accontenterei più che di una soluzione di massima.

Grazie anticipatamente, vi prego di rispondermi non so più dove sbattere la testa.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

Caro Michele la via d'elezione per la tua sintomatologia è la terapia sessuale. Ciò che puoi fare personalmente e come coppia è di cercare di dare meno importanza a questa benedetta penetrazione. Fare l'amore non è riuscire a penetrare la propria partner, quello è solo sesso, ma è molto di più.

Purtroppo la mentalità occidentale è molto concentrata su questo punto, tanto da farlo diventare il punto cardine di tutto il rapporto sessuale, togliendo molto al piacere che si può ottenere dal sapere stare insieme in maniera ludica. Il piacere che può venire dal corpo viene completamente annullato nella spasmodica ricerca del piacere che si può ottenere dagli organi sessuali specifici e quando questi non rispondono alle aspettative si va nel pallone.

Per una buona sessualità è necessario che i partners raggiungano un'intimità mentale ed emozionale intensa, la penetrazione è solo l'atto finale di un insieme di momenti ludici che la precedono e la preparano. Una penetrazione perduta non lo è per sempre, importante è creare le premesse giuste, parlarne insieme potrebbe aiutarvi molto.

Auguri

( risponde la dott.ssa Assunta Consalvi )

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: sessualità ansia da prestazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Mania

L. Binswanger (Melanconia e mania, 1960) ha messo in evidenza come nella mania vi sia una destrutturazione della dimensione temporale della vita psichica che no...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Trinatopia

In oculistica, è una rara forma di cecità per il blu e il violetto. E' uno dei quattro tipi di daltonismo più diffusi: Acromatopsia: deficit di visione di t...

News Letters

0
condivisioni