Pubblicità

Il mio partner non mi cerca sessualmente (1480932935484)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 908 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoLayla,33

 

D

 

 

Buongiorno,

vi scrivo perché sono in crisi in relazione al rapporto sessuale che da tempo vivo con il mio ragazzo.

 

Io ho 33 anni e lui 39 e stiamo insieme da 5 anni. Per il primo anno il nostro rapporto è stato molto passionale anche se quello che ho sempre lamentato è stata la mancanza di preliminari che invece credo siano fondamentali. Poi dopo il primo anno il rapporto è diventato più tranquillo come credo è normale che sia.

Devo dire che lui a livello emotivo è il partner migliore che abbia mai avuto e la persona più affine a me che io potessi immaginare; per questo motivo ho sempre dato meno importanza all'aspetto sessuale nonostante da questo punto di vista ho avuto partner migliori...

Negli ultimi 2 anni lui ha iniziato un lavoro molto pesante di circa 50 ore settimanale, il suo malessere per la situazione lavorativa che l hanno spinto verso una sorta di forma lieve di depressione. Ora sta meglio ma questo malessere lavorativo continua...

Da un anno siamo andati a convivere e la mia speranza era che ci sarebbero state più occasioni di una maggiore intimità e invece nulla… purtroppo l’unico tempo che passiamo insieme è la sera dopo le 21 e la domenica in quanto lavora fino a tardi anche il sabato e in quei pochi momenti che passiamo insieme lui è sempre stanchissimo tanto da addormentarsi spesso molto presto. La nostra media di rapporti sessuali è di circa 2 volte al mese quando va bene.

Devo sottolineare che lui spesso fa allusioni sessuali su di me in modo giocoso, gioca con le parole su quello che gli provoco, mi fa sentire bella e desiderabile a parole ma poi in concreto non fa nulla di più tranne quelle poche volte in cui stanchi sul divano risolviamo un veloce rapporto poco soddisfacente.

Da parte mia devo dire che questa situazione mi ha fatto diventare più insicura di quello che sono quindi io non lo cerco mai per paura di essere ridicola o per paura di essere rifiutata… Ho provato a parlarle con lui con difficoltà ma lui mi ha normalizzato la situazione dicendo che è normale che con gli orari che fa è difficile che la sera sia energico per voler avere un rapporto.

In più mi ha detto che non è mai stato un grande amatore con nessuna delle sue ex e non ha mai dato troppa importanza al sesso… peccato che ha ammesso che guarda spesso filmini porno durante la pausa pranzo di giorno… Insomma ho anche pensato fosse gay, che avesse un’altra ma sono opzioni che poi se ragiono mi sembrano impossibili… Spero mi possa aiutare… Grazie.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

R

Cara Layla
Il tuo racconto pone vari quesiti che cercherò di dare alcune valutazioni in base al vostro rapporto.

La prima cosa che noto è che non esistono preliminari da te desiderati e che lui si è definito non un grande amatore, quindi secondo me manca quella confidenza e complicità per far emergere e chiarire questo punto importante in una coppia stabile.

I rapporti si affievoliscono quando viene meno la complicità e la fantasie nei giochi erotici.
Il lavoro ha la sua importanza nel recupero energetico, ma probabilmente è anche un lavoro che non piace al punto tale di una lieve depressione il che fa scomparire la sessualità e il desiderio.

La mancanza di confidenza non ti permette di dire e confrontarti sui temi che credi importanti in un rapporto di coppia, infatti nel raccontarti dei film porno mette in luce una parafilia non altrimenti specificata, la pictofilia,quindi quali soluzioni?

Consiglio di consultare uno psicoterapeuta sessuologo iscritto alla FISS che possa aiutarvi a ritrovare un intimità passionale romantica, inoltre invito a leggere il libro La Coppia e i suoi segreti edito da Kimerik.
Auguri

 

A cura del Dottore Sergio Puggelli

 

Pubblicato in data 27/01/2017

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

Intelligenze Multiple

“Scrivendo questo libro, mi proposi di minare la nozione comune di intelligenza come capacità o potenziale generale che ogni essere umano possiederebbe in misur...

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

News Letters

0
condivisioni