Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Cure palliative domiciliari o in ospedale?

on . Postato in News di psicologia

Le cure palliative a casa possono migliorare la qualità e la durata della vita

ospedale 1 05671Un nuovo approccio terapeutico per la gestione di pazienti affetti da una malattia terminale fornisce un'assistenza domiciliare che si occupa della riduzione del dolore e di altri sintomi fisici, oltre che di bisogni emotivi e spirituali della persona.

Tuttavia, i medici sono spesso riluttanti nei confonti di tale approccio perchè temono che il paziente, una volta lasciato l'ospedale, non riceva una cura medica adeguata fino alla fine dei suoi giorni.

Al contrario, uno studio Giapponese rileva che dei malati di cancro, che avevano ricevuto cure palliative domiciliari, vivevano più a lungo rispetto a coloro che avevano trascorso i loro ultimi giorni in ospedale. Tali risultati suggeriscono che gli oncologi, di fronte alla volontà del paziente di tornare a casa, non dovrebbero opporsi semplicemente per timore che le cure mediche vengano meno.

Jun Hamano, ricercatore dell' Università di Tsukuba in Giappone, insieme ai suoi colleghi, ha esaminato il suddetto risultato su un campione composto da 2069 pazienti, di cui 1582 trattati in ospedale e i restanti 487 con cure palliative domiciliari.

I risultati di questo secondo studio hanno nuovamente confermato che la durata della vita si prolunga quando un paziente terminale riceve cure palliative a casa. In aggiunta, questa ricerca è stata validata anche cambiando le caratteristiche demografiche e cliniche dei pazienti, così come altri fattori.

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: pazienti dolore approccio terapeutico cure palliative malattia terminale sintomi fisici bisogni emotivi cura medica oncologi caratteristiche demografiche

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

interpretazione sogno (1496836…

maria, 54       Ho sognato che vendevo le mie scarpe nuove di colore blu ad una ragazza che le aveva uguali alle mie ma sporche e rovinat...

Balbuzie, blocchi quando parlo…

Prince, 17       Salve mi chiamo P. K., ho 17 anni e sono nato qui in italia, sono di origine indiana, mio padre è qui in italia da 30 an...

Sentimenti (1500386971181)

Soraya16, 39       Salve, due mesi fa ho lasciato la mia compagna, con la quale abbiamo una bimba di 14 mesi. La ho lasciata perché non mi...

Area Professionale

Il Jobs Act Autonomi 2017: nov…

Il Jobs Act autonomi 2017, contenuto all'interno della precedente Legge di Stabilità del 2016, è in vigore dal 14 giugno 2017. Il disegno di legge prevede 21 ar...

Linee guida per le prestazioni…

LINEE GUIDA PER LE PRESTAZIONI PSICOLOGICHE VIA INTERNET E A DISTANZA Realizzate dalla Commissione ATTI TIPICI del CNOP le nuove linee guida per le prestazio...

Approvato il documento dell’Or…

Discusso e approvato al Consiglio Nazionale dell’Ordine (riunitosi sabato 17 giugno) il Documento “Ruolo della Psicologia nei Livelli Essenziali di Assistenza” ...

Le parole della Psicologia

La Sindrome di Stendhal

Patologia  psicosomatica, caratterizzata  da un senso di malessere diffuso provato di fronte alla visione di opere d’arte di straordinaria bellezza. ...

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di un...

News Letters