Pubblicità

Prescrizioni eccessive di farmaci antidepressivi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1188 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Da un nuovo studio emerge che solo la metà dei farmaci antidepressivi prescritti sono realmente per la depressione

antidepressiviIn uno studio condotto presso la McGill University di Montreal, Canada, sono state analizzate le indicazioni di trattamento per gli antidepressivi e valutato la tendenza di prescrizione di tali farmaci per la depressione.

Negli Stati Uniti l’utilizzo di antidepressivo è notevolmente aumentato nel corso degli ultimi due decenni; una ragione sospetta sottostante a questa tendenza è che i medici di base prescrivono gli antidepressivi anche per condizioni più generali che non interessano i disturbi dell’umore.

Per questo studio, i ricercatori hanno utilizzato i dati provenienti da una cartella clinica elettronica e valutato il sistema di prescrizione usato dai medici di base in due grandi centri urbani del Quebec, Canada.

Lo studio ha incluso tutte le prescrizioni effettuate per soggetti adulti in un periodo che va dal Gennaio 2006 a Settembre 2015; dall’analisi dei risultati è emerso che sono stati prescritti 101.759 antidepressivi da parte di 158 medici di base per un totale di 19.734 pazienti.

Solo il 55% di tali prescrizioni erano indicate per la depressione; i medici hanno infatti prescritto antidepressivi anche per altre condizioni quali disturbi d’ansia (18,5%), insonnia (10%), dolore (6%), e disturbi di attacchi di panico (4%).

A questo si aggiunge che le prescrizioni di antidepressivi riguardavano altre condizioni fisiologiche quali emicrania, sintomi vasomotori legati alla menopausa, deficit di attenzione/iperattività e disturbi gastrointestinali.

I ricercatori concludono sottolineando come i risultati indicano che la modalità di prescrivere gli antidepressivi mettono in evidenza la necessità di valutare le prove a sostegno dell’uso Off-label di tali farmaci.

La normativa che regola l’uso off-label di un farmaco indica infatti che il medico, nel prescriverlo, deve attenersi alle indicazioni terapeutiche, alle vie e alle modalità di somministrazione previste dall’autorizzazione all’immissione in commercio, in quanto tali modalità sono state valutate nella fase di sperimentazione del medicinale.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: insonnia disturbi d'ansia dolore antidepressivi emicrania medici di base eccessive prescrizioni menopausa valutazione off-label

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

News Letters

0
condivisioni