Pubblicità

Shopping compulsivo: come riconoscerlo e come uscirne

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 913 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

shopping complusivoGli psicologi norvegesi dell'Università di Bergen, insieme ai colleghi americani della Stanford University e dell’Ucla e a quelli inglesi della Nottingham Trent University, mentre lavoravano a questo loro recente studio un pensiero agli armadi stracolmi delle protagoniste di Sex and the City devono probabilmente averlo fatto.

Perché l’oggetto della ricerca, pubblicata su Frontiers in Psychology, è lo shopping compulsivo o Disturbo da Acquisto Compulsivo (Compulsive Buying Disorder) che, si stima, riguarda tra l’1 e il 10% delle persone adulte, in prevalenza donne. Obiettivo della ricerca: individuare i segnali da cogliere il prima possibile per comprendere se si è affetti da dipendenza.

 Risultato: gli “indizi” sarebbero 7 e se ci si riconosce in almeno 4 di questi indicatori, secondo gli autori è probabile che si soffra di shopping addiction.

“In realtà”, commenta Emiliano Lambiase, psicoterapeuta esperto in dipendenze e Coordinatore dell'Istituto di Terapia Cognitivo-Interpersonale, “non esiste ancora un accordo unanime su quali siano i criteri diagnostici e per questo lo shopping compulsivo non è stato ancora inserito nell’elenco dei disturbi ufficiali”.

L'elenco dei sintomi, tuttavia, resta valido: 7 indizi che aiutano a capire se si è a rischio di dipendenza e 7 consigli per uscirne

Pensare costantemente allo shopping

“In termini clinici si chiama “preoccupazione”, cioè pensare intensamente, frequentemente e a lungo una cosa, senza possibilità di controllare il pensiero”, spiega Lambiase

 

Tratto da d.repubblica - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: dipendenza sintomi shopping compulsivo shopping addiction

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

News Letters

0
condivisioni