Pubblicità

Fantasie sessuali tipiche e atipiche

0
condivisioni

on . Postato in Sessuologia | Letto 6618 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

L’avere determinate fantasie sessuali o interessi sessuali, qualora non diventino disadattivi e promuovano comportamenti ossessivi che ledono al funzionamento sociale e personale dell’individuo, non necessariamente costituiscono un comportamento atipico.

Fantasie sessualiNel panorama psichiatrico alcuni interessi sessuali come il voyeurismo, l’esibizionismo, il masochismo e il sadismo vengono classificati come “inusuali” o “anomali”.

A tal proposito è stato effettuato uno studio, pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, in cui i ricercatori hanno condotto un sondaggio on line con 1.516 adulti, volto a indagare la natura e l’intensità delle loro fantasie sessuali.

I soggetti costituenti il campione, a differenza di studi precedenti, presentano un’età media di 30 anni; dall’analisi dei risultati i ricercatori hanno messo in discussione la definizione di fantasia sessuale “tipica e atipica” utilizzata nell’attuale nosologia psichiatrica.

Il sondaggio presentato dai ricercatori era composto da 55 domande inerenti fantasie sessuali specifiche, alle quali i partecipanti assegnavano un punteggio da 0 a 7. Vi era inoltre una domanda aperta nel quale si invitata i soggetti a descrivere la loro fantasia sessuale preferita.

Il vantaggio di questo studio era costituito dalla possibilità di utilizzare criteri statistici oggettivi per definire fantasie solite e insolite.

Nel regno delle fantasie sessuali, la diversità rappresenta la norma; la maggior parte delle fantasie emerse dal sondaggio non sono infatti risultate rare o anomale, e solo pochi soggetti risultano possedere fantasie sessuali tipiche.

Su 55 fantasie, dall’analisi dei risultati del sondaggio, solo due si presentavano come rare: la bestialità e la pedofilia sono state infatti riportate da meno del 2,4% del campione.

Tra le fantasie statisticamente inusuali ne sono state rintracciate nove; sette di queste erano rare nelle donne, come ad esempio urinare sul partner o il contrario (segnalato dal 3,5% del campione), indossare abiti del sesso opposto (6,9%), costringere qualcuno a fare sesso (10,8%), abusare di una persona che ha bevuto, dorme o non è cosciente (10,8%), avere rapporti sessuali con una prostituta (12,5%) e infine, avere rapporti sessuali con una donna che ha un seno molto piccolo (10,8%).

È risultato interessante notare che, anche tra gli uomini, solo quattro fantasie risultavano meno comuni: urinare sul proprio partner (8,9%) o farsi urinare sul corpo (10%), avere rapporti sessuali con altri due uomini (15,8%), o avere rapporti sessuali con più di tre uomini (13,1%).

Pubblicità

Tra le fantasie “tipiche” cinque sono risultate statisticamente significative per l’84,1% del campione. Queste fantasie riguardavano sentimenti ed emozioni romantiche, fantasie in cui atmosfera e posizione sono di primaria importanza e fantasie in cui si assumono posizioni romantiche.

Per gli uomini le fantasie “tipiche” includono il ricevere sesso orale e avere rapporti sessuali con due donne.

Secondariamente, la sottomissione e il dominio sono risultati essere comuni, sia in uomini che in donne. Questi temi sono stati riportati da una buona parte del campione, più nello specifico in un range compreso tra il 30 e il 60% del campione.

Va però precisato che è emersa una differenza tra i due sessi a proposito delle fantasie di dominanza/sottomissione: gli uomini infatti hanno riferito di avere maggiori fantasie di sottomissione, mentre le donne presentano maggiori fantasie di dominanza.

Questo automaticamente smentisce lo stereotipo e convinzione comune che gli uomini abbiano necessariamente fantasie di dominio nella sfera sessuale.

Inoltre, la sottomissione e il dominio sono apparsi come temi correlati, in quanto molte persone con fantasie di sottomissione presentavano anche fantasie di dominanza.

Le cosiddette fantasie sessuali atipiche e/o parafiliche che coinvolgono partner adulti consenzienti sono degne di nota, in particolare il feticismo, sadismo e masochismo.

Sulla base dei risultati presentati, probabilmente l’accezione atipica, in questo caso, non sembra pertinente, proprio perché tali fantasie sessuali sono tutt’altro che infrequenti.

Tutto questo promuove l’idea che l’avere determinate fantasie sessuali o interessi sessuali, qualora non diventino disadattivi e promuovano comportamenti ossessivi che ledono al funzionamento sociale e personale dell’individuo, non necessariamente costituiscano un comportamento atipico.

Pubblicità

Rispetto al quesito iniziale, ossia quanto una fantasia sessuale possa corrispondere al comportamento reale, i ricercatori hanno evidenziato che le fantasie non devono essere confuse con i desideri e i comportamenti.

Per esempio, mentre molte donne hanno riferito fantasie sessuali di dominanza, circa la metà ha specificato che non ha mai sentito la voglia di sperimentarla nella vita reale.

La sola presenza di una fantasia, anche se intensa e ricorrente, non è sufficiente a determinare un interesse sessuale nella vita reale. Pertanto, le fantasie sessuali non sono necessariamente dei buoni indicatori di interessi reali.

I ricercatori hanno comunque sottolineato che, non appena una fantasia sessuale induce angoscia o sofferenza, dovrebbe essere considerato patologico; ogni fantasia sessuale che infligge sofferenza per una persona dovrebbe essere classificata come disturbo delle preferenze sessuali.

Pertanto, le asserzioni di ciò che è comune o normale rispetto alle fantasie sessuali dovrebbero basarsi maggiormente sui dati e meno sul giudizio.

 

Tratto da PsychologyToday

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Giorgia  Lauro)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: psicologia psichiatria fantasie sessuali sessuologia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters

0
condivisioni