Pubblicità

Ansia (1455275666285)

0
condivisioni

on . Postato in Ansia, Stress, Panico | Letto 1998 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoAldo, 50

 

D

 


Salve vorrei un consiglio. Io sono sofferente di attacchi di ansia con agorofobia, tachicardia, extrasistole.

Attualmente prendo xanax 0,50mg, una la mattina e mezza a pranzo; mi calma un po'. Poi la sera per dormire uso sedivita, un calmante naturale.

Sono anni che ho questi alti e bassi; ho provato di tutto ma i sintomi si ripresentono, specialmente in questi 5 anni ho avuto due lutti in famiglia che mi hanno aumentato i sintomi.

Un consiglio .Grazie.

Ugo

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

R


Buona sera Ugo,
convivere da tanti anni con una sindrome ansiosa non è semplice e comporta un dispendio di energie vitali che le impediscono di gustare il positivo della vita e di concentrarsi adeguatamente su obiettivi lavorativi e intellettuali...

Sicuramente la blanda terapia che segue è un sostegno necessario per superare la quota ansiosa ordinaria; tuttavia credo che sarebbe utile nel suo caso provare a sostenere anche qualche colloquio psicologico che l'aiuti a ritrovare se stesso e rimettere in ordine il caos emozionale che si scatena in lei nei momenti critici.

Parlare con un esperto potrebbe essere utile anche per scoprire insieme delle strategie pratiche da mettere in atto nei momenti critici e delle tecniche di rilassamento da seguire come esercizi di mantenimento.

Restare soli con il proprio dolore, adottando solo rimedi farmacologici che la inducono a percepirsi come un malato cronico e inguaribile, non sono di grande incoraggiamento, perchè la spingono a considerare immodificabile (se non in peggio) una situazione che si trascina già da anni, con un atteggiamento di impotenza e rassegnazione che è ingiustificato e dannoso per lei...

Non abbia timore di lasciarsi andare in un ambiente protetto, con un professionista che la prenda per mano e la guidi alla scoperta della sua serenità, affrontando paure e sensazioni di inadeguatezza che da troppo tempo minano la sua serenità.

 

(a cura della Dottoressa Sara Ingrosso)

 

Pubblicato in data 21/02/2016

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: ansia farmaci famiglia sintomi rassegnazione agorafobia tachicardia extrasistole lutti colloquio psicologico tecniche di rilassamento impotenza

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

News Letters

0
condivisioni