Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Depressione post tumore al seno (1455114884487)

on . Postato in Depressione | Letto 723 volte

le risposte dellespertoAngela, 37

 

D

 


Gentili Dottori,
mi chiamo Angela ed ho 37 anni, svolgo attività di dipendente, figlia unica di genitori separati e convivo col mio compagno ma non abbiamo ancora figli.

Da qualche tempo mi è crollato il mondo addosso: ho subito un intervento al seno poche settimane fa ed ora dovrò fare la radio e la terapia ormonale per 5 anni.

Ritengo fortemente di aver bisogno di un consulto psicologico, ma causa tempo e soldini non mi riesce possibile.
Ho un'altissima familiarità con questa malattia e temo di aver appena iniziato; ho paura di non riuscire a rialzarmi, niente più mi stimola e, soprattutto, non so se riuscirò mai a realizzare il desiderio del mio compagno di diventare padre.

Insomma ho i disagi che credo abbiano avuto buona parte delle donne nella mia stessa situazione:problemi nell'accettare il proprio corpo, maternità, ansia, senso di colpa, etc.
Vi scrivo per chiedere un aiuto. Come supererò tutto questo? Quanto tempo mi occorrerà per sentirmi meglio? Cosa posso fare per alleviare il mio disagio?

Grazie.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

R




Gentile Angela,
Affrontare una malattia come il tumore mette fortemente in crisi tutto il sistema di riferimento di un individuo; essere colpita in ciò che la caratterizza fisicamente come donna ha relazioni sia con la femminilità che con la sessualità che la maternità.
Ansia, depressione, paura per il futuro sono componenti che compaiono inevitabilmente. L'immagine di se vacilla e la paura delle emozioni e della morte complica tutto. Ma a volte si attivano risorse che non si sapeva di possedere, si può trovare una forza sconosciuta nonostante il dolore e la sofferenza.

Deve rivolgersi ad associazioni e centri che possano sostenerla, ce ne sono molte senza scopo di lucro che offrono sostegno psicologico senza chiedere compenso, ad esempio la Susan G. Komen ha un centro presso il policlinico A.Gemelli di Roma, oppure l'associazione nazionale donne operate al seno a Milano, o L Associazione Italiana Tumori al Seno che dispone di un numero verde (tel:840.503579).

Esiste una guida di associazioni di volontariato in oncologia dove può trovare centri divisi per regioni. Può trovare conforto e dare un senso al percorso che deve affrontare ed è importante che dia parola ai suoi dubbi e al suo dolore.
Non è possibile indicare dei tempi precisi per la risoluzione di un dolore,  per sentirsi meglio, ma può accedere alla possibilità di essere sostenuta e comprendere profondamente cosa sta vivendo e come affrontarlo.

A disposizione per ulteriori approfondimenti,
Luisa Bonomi

 

(a cura della Dottoressa Luisa Bonomi)

 

Pubblicato in data 16/02/2016

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: depressione ansia crisi paura malattia sessualità dolore corpo figli senso di colpa compagno sofferenza maternità tumore desiderio seno consulto psicologico femminilità oncologia

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Le parole della Psicologia

Coulrofobia

Il nome è difficile, quasi impossibile da pronunciare: coulrofobia. Deriva dal greco e fa riferimento alla paura per coloro che camminano su trampoli. Giocolieri e clown, insomma. Ed è per questo...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi ...

News Letters