Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Rapporto sessuale con un amico sposato (128665)

on . Postato in Sessualità | Letto 8 volte

Flavio 26

Buongiorno, ho 23 anni, sono single da qualche anno, ho avuto due storie importanti finite per via di problemi di distanza. Premetto che ho avuto una forte cotta che persiste tutt'ora per una mia collega, ma lei si è felicemente fidanzata con un'altro; devo dire che con il tempo ho saputo superare la cosa.

Da qualche mese ho intensificato un rapporto di amicizia con un mio collega, 33 anni sposato con un bambino, solitamento nelle amicizie io vorrei la costante presenza a volte mi rendo conto che può diventare morbosa la cosa, ma pur con difficoltà riesco a retrocedere, standoci male.

La svolta è capitata a inizio novembre, in vacanza, siamo andati a fare una passeggiata e abbiamo iniziato a palare di discorsi sessuali, da li abbiamo deciso di masturbarci.

Tutto sembrava finto li, il fatto è che il giorno successivo tra una cosa e l'altra ci siamo trovati a fare sesso, alla fine non stavamo bene entrambi, ma lo abbiamo preso erroneamente come un gioco, perverso, negativo, orribile e tutto quello che ci pùo stare.

Ci troviamo ora a distanza di parecchi giorni ad avere forte attrazione fisica l'uno con l'altro, nonostante ciò la vita sessuale di coppia del mio amico con la moglie non ha problemi, da parte mia non cerco una relazione gay, ma la voglia sessuale è tantissima e questo mi crea una grossa ansia.

Ne abbiamo parlato spesso e non riusciamo a darci una risposta sensata, e se non diamo freno alla cosa ricapita. E' una cosa orribile lo ammetto, immorale, che da una parte fa stare bene ma dall'altra malissimo, tanto da farmi pensare di sparire dalla sua vita, ma all'idea ci sto male e anche lui...Grazie.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

Caro Flavio, dal racconto si evince che la tua confusione deriva dalla domanda che ti poni se sei gay o eterosessuale o bisex. Partendo dal ragionamento che fai sull'immoralità, la perversione ect... io non ci vedo niente di immorale se il tuo orientamento sessuale è da definire.

E' altrettanto chiaro che devi fare chiarezza su ciò che sono i tuoi orientamenti sessuali senza ricorrere a drammatici pensieri, infatti per meglio affrontare questa problematica ti consiglio di rivolgerti ad uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che può aiutarti a riflettere su ciò che hai affermato e accettare l'orientamento sessuale che emerge.

Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Pugelli)


Pubblicato in data 18/12/08

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione
in Psicoterapia adatta alle tue esigenze?
O quella più vicina al tuo luogo di residenza?
Cercala su

logo.png

 

 

Tags: omosessualità rapporto sessuale

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia). Secondo la definizione la ninfomania è...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Disturbi di Personalità

Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo di reagire...

News Letters