Pubblicità

Ti amo da morire. Amore o possesso?

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 1612 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ti Amo da morire"Ti amo da morire" è la sintesi di un percorso dedicato a tutte le vittime della violenza di genere, che si snoda attraverso i racconti resi in forma anonima da donne protette in seno a un'associazione culturale no profit e dai parenti delle vittime e le immaginarie interviste fatte a seguito di vicende di "cronaca nera".

Ecco che così rivivono le storie dell'inaudita violenza di un marito sulla moglie, dell'ultima corsa all'aperto di una giovane donna, dell'interminabile persecuzione dello stalker sulla propria vittima, della studentessa universitaria selvaggiamente straziata e della liceale trovata chiusa in una busta nella spazzatura.

La guida nella lettura è assicurata dai contributi dei coautori che hanno inteso aderire all'idea offrendo l'opinione del giornalista, le indicazioni del magistrato che applica i moderni strumenti di lotta concessi dalla normativa, i consigli del legale e quelli pratici del coach in difesa personale, i suggerimenti della psicologa e l'identikit della criminologa.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: amore donne vittime coach identikit violenza di genere cronaca nera possesso persecuzione stalker difesa personale

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

News Letters

0
condivisioni