Pubblicità

La natura maligna del narcisismo: sociopatia e politica

0
condivisioni

on . Postato in Per saperne di più | Letto 8265 volte

4.2 1 1 1 1 1 Votazione 4.20 (5 Voti)

Le personalità narcisistiche spesso sono trainate da un bisogno profondo di potere e prestigio, tratto che spiegherebbe perché molte di queste personalità si trovano in situazioni gerarchicamente elevate , in quanto esse offrono di solito molte possibilità di gratificazione dei bisogni narcisistici. (Kernberg, 1988)


narcisismo maleficoLa società occidentale vive oggi nell’era del narcisismo, un fenomeno endemico e pervasivo della vita contemporanea. Esso dà infatti luogo a una gamma di atteggiamenti, orientamenti e comportamenti sostanzialmente inediti nella storia delle società occidentali.

Tutti hanno bisogno di un certa dose di narcisismo sano legato all’amor proprio, all’autostima, alla fiducia in sé stessi, ma, quando lo stesso termine diviene sinonimo di vanità, presunzione, rabbia distruttiva e violenza esso assume il significato di patologico.

Viviamo sempre più, come sostiene il sociologo Christopher Lasch in una "cultura del narcisismo."

Esistono aspetti narcisistici di personalità, patologie caratteriali pericolose presenti soprattutto in coloro che ricoprono ruoli importanti nel mondo politico, degli affari e nelle istituzioni.

Come sostiene Kernberg nel 1998, le personalità narcisistiche spesso sono trainate da un bisogno profondo di potere e prestigio, tratto che spiegherebbe perché molte di queste personalità si trovano in situazioni gerarchicamente elevate, in quanto esse offrono di solito molte possibilità di gratificazione dei bisogni narcisistici.

Lo Psicoanalista Heinz Kohut, ha modificato e ampliato le idee originali di Freud sul narcisismo, egli suggerisce che il narcisismo patologico scaturisce da una distorsione del Sé, causato da un blocco dello sviluppo in una fase in cui l’individuo necessita di determinate risposte empatiche per la formazione del Sé equilibrato.

Quando il soggetto non riceve le risposte ambientale di cui necessita, il se resta congelato a una configurazione non strutturata, generando il ferimento narcisistico.

E 'in questo senso che il comportamento spesso petulante della persona patologicamente narcisistica è simile a quello di una persona viziata o rifiutata durate l’infanzia, la quale desidera, in età adulta, ottenere tutto ciò che desidera, anche se questo significa mentire e imbrogliare per averlo.

Un altro aspetto centrale del narcisismo patologico è quello di salvaguardare le apparenze.Come sostiene C.G. Jung, tutti hanno bisogno di una maschera per assumere un ruolo, ma i problemi si verificano quando si tende a perseverare e a salvaguardare a tutti i costi questa immagine pubblica troppo unilaterale, squilibrata e rigida.

Nel narcisismo patologico, questo è esattamente quello che succede: la persona cerca di proiettare verso l'esterno la propria immagine che rispecchia il modo in cui si desidera essere percepiti dall’esterno.

Ed è questa stessa immagine che diventa un "falso sé" e tende a nascondere e compensare ciò che Jung chiama “l'ombra”(lato oscuro costituito da quelle parti "negative" e represse della personalità che sono rifiutate e ritenute socialmente o moralmente inaccettabili).

Per alcuni politici, l’immmagine di una persona morale, religiosa o spirituale, scelta consapevolmente, è finalizzata a mascherare un lato oscuro inconscio e pericoloso, capace di esprimersi in modo distruttivo in varie forme, come indiscrezioni sessuali o trucchi politici sporchi che devono essere negati al momento della scoperta

.Negli individui con narcisismo patologico tali comportamenti possono tramutarsi in crimini e la menzogna diviene il mezzo per evitare l'assunzione di responsabilità e conseguenze giuridiche.

Nel narcisismo patologico, questa persona grandiosa compensa sentimenti repressi di inferiorità, vulnerabilità, debolezze, indigenza. Tale figura deve essere mantenuta, conservata e difesa con vigore contro tutte le sfide che la vita quotidiana e la società impone.

Tale tendenza compulsiva prende la forma di esagerazione o manipolazione; in alcuni casi, come ad esempio la fabbricazione elaborata, la menzogna, e l’ auto inganno si possono raggiungere pensieri e comportamenti deliranti, ove, la persona è assolutamente convinta della veridicità delle sue falsificazione.

Pubblicità

Si considerino, ad esempio, alcuni casi criminali in cui non è possibile trascurare il comportamento degli assassini: giovani imputati spesso attraenti con una profonda mancanza di empatia, senso di colpa, rimorso o vergogna per l’atto commesso.

La cosa più importante è considerare la forte correlazione tra narcisismo, sociopatia e male. Forse la cosa più spaventosa è che tali azioni malvagie potrebbero potenzialmente essere commesse da chiunque.

Ognuno di noi nutre la capacità innata del male; eppure, si preferisce negare la realtà inquietante, scegliendo invece di proiettare inconsciamente le potenzialità del comportamento,  la cosiddetta “ombra”, sugli altri piuttosto che coscientemente riconoscerle in sè stessi.

Narcisismo patologico e sociopatia

Per cominciare, è importante notare che, per definizione, la sociopatia  è un disturbo di personalità caratterizzato principalmente da inosservanza e violazione dei diritti degli altri, che si manifesta in un soggetto maggiorenne, almeno da quando aveva 15 anni.

Le persone con questo disturbo, infatti, non riescono a conformarsi né alla legge, per cui compiono atti illegali (es. distruggere proprietà, truffare, rubare), né alle norme sociali, per cui attuano comportamenti immorali e manipolativi (es. mentire, simulare, usare false identità) traendone profitto o piacere personale (es. denaro, sesso, potere).

Elemento distintivo del disturbo è lo scarso rimorso mostrato per le conseguenze delle proprie azioni, per cui queste persone, dopo aver danneggiato qualcuno, possono restare emotivamente indifferenti o fornire spiegazioni superficiali dell’accaduto.

Spesso l’individuo sociopatico è segnato da una storia infantile di irritabilità, rabbia, e l'aggressività verbale o fisica.

La capacità di ingannare e manipolare gli altri per  i propri fini egoistici è uno dei tratti distintivi della sociopatia e l'espressione del profondo narcisismo patologico sottostante.

Quindi, esiste una linea sottile che divide il narcisismo dalla sociopatia, una linea che può essere attraversato in qualsiasi momento. Il sociopatico vive sul lato opposto di questa linea, essendo contro la società e impulsivamente impegnato in attività illegali.

Il narcisista, d'altra parte, pur di raggiungere i suoi scopi, sceglie con successo di farsi apprezzare all'interno del sistema.

Una persona che soffre e causa crudelmente sofferenza agli altri è un narcisismo psicopatico: immaturo, egoista, egocentrico, un bambini pieno di risentimento all'interno di un corpo adulto.

Sia i sociopatici sia i narcisisti sono arrabbiati con i loro genitori,  con l' autorità, con Dio, con la vita. Essi sono stati feriti, maltrattati, abbandonati o trascurati in vari modi;  sono persone pericolosa arrabbiate, vendicative, amareggiate, opportunistiche, impulsive, considerano il mondo come il loro parco giochi personale e sono in grado di commettere azioni catastrofiche.

Diagnosi ben note di leader politici come Hitler o Osama bin Laden dimostrano che la maggior parte degli individui che cercano di guidare gli altri e di partecipare al potere sono in parte motivati ​​dal loro bisogno di "rifornimento narcisistico."

Nessun compito potrebbe essere più importante di decidere da chi vogliamo essere rappresentati. È per questo che la società potrebbe beneficiare di maggiori conoscenze sulla psicologia del narcisismo, sulla sociopatia, e altri problemi di salute mentale. Perché noi siamo responsabili delle scelta collettive.

Il nostro futuro e il nostro destino è nelle nostre mani. Cerchiamo di sceglierlo con saggezza.

 

Tratto da Psycology Today

 

(Traduzione e adattamento a cura della dottoressa Addorisio De Feo Ilaria)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: narcisismo autogratificazioni falso sè prestigio

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Sessualità

La sessualità può essere intesa come l’espressione fondamentale dell’essere umano che coinvolge tutti gli aspetti della sua personalità: razionalità, affettivit...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La ...

News Letters

0
condivisioni