Pubblicità

Esiste una connessione tra colore ed emozione?

0
condivisioni

on . Postato in Per saperne di più | Letto 4092 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

Il colore rosso ci fa sentire dominanti? Il blu ci dà più piacere rispetto al verde? Gli scienziati hanno cercato di rispondere a queste e ad altre domande in uno studio di recente pubblicazione

colori ed emozioniPrecedenti ricerche hanno dimostrato che i colori possono influenzare il comportamento e le emozioni a livello subconscio, ma i ricercatori di questo studio si sono interessati a come giudichiamo e percepiamo le nostre emozioni in relazione ai colori (nello specifico rosso, blu e verde) a livello conscio.

"Anche se gli effetti dei colori possono operare al di fuori della coscienza, individuando il modo in cui i colori vengono giudicati dal punto di vista emotivo può aiutare gli scienziati a spiegare i loro risultati", ha affermato Walid Briki , ricercatore e autore principale dello studio.

I ricercatori si sono interessati a misurare tre spettri emozionali: dominio (sensazione di controllo vs sentirsi controllati), eccitazione (sentirsi eccitati vs sentirsi calmi) e piacere (felice vs infelice) .

I ricercatori hanno ipotizzato che il rosso sarebbe stato fortemente associato con il dominio e l'eccitazione; il blu sarebbe stato debolmente associato con il dominio, ma fortemente associato con il piacere, e il verde sarebbe stato associato sia con l’eccitazione che con il piacere.

Lo studio, pubblicato in “Psicologia Cognitiva Applicata”, includeva 154 studenti universitari francesi dai 18 ai 22 anni.

I ricercatori hanno fornito ai partecipanti un computer portatile e hanno mostrato loro un colore per dieci secondi. Hanno poi chiesto ai partecipanti di valutare quanto fortemente sentivano ciascuna delle tre emozioni (dominio, eccitazione, piacere).

Il processo è stato ripetuto per tutti e quattro i colori: rosso, blu , verde e bianco (il colore di controllo).

I dati hanno rivelato che il rosso ha avuto l'effetto più forte sulle emozioni. I partecipanti hanno riferito livelli elevati di dominanza ed eccitazione dopo aver visto il colore rosso. Ciò dimostra che il rosso riflette i concetti di forza, potenza, minaccia e dominio.

Pubblicità

Il blu e il verde influenzavano le emozioni dei partecipanti nei modi previsti dai ricercatori, ma in misura molto minore rispetto al rosso.

I risultati confermano alcune strategie nell’utilizzo dei colori nella vita quotidiana, secondo il team di ricerca.

“Se le persone cercano di scatenare reazioni immediate nella vita quotidiana (es. chiedere ai conducenti di ridurre la velocità immediatamente) o di sollecitare l’interesse di qualcuno… il rosso sarebbe particolarmente utile perché può essere percettivamente considerato come un segnale di potenza e/o di fertilità”, ha affermato Briki.

“Al contrario, utilizzare il blu o il verde sarebbe particolarmente indicato per suscitare reazioni correlate alla motivazione da parte delle persone e per sviluppare un senso di fiducia ... il blu e il verde sembrano essere particolarmente utili in contesti accademici o di coaching (ad esempio, nel fare una presentazione e nel commentare il lavoro degli studenti)”, ha continuato Briki.

Dunque è vero che alcuni colori, almeno per quanto riguarda i tre presi in considerazione in questo studio, elicitano delle particolari emozioni in noi.


Tratto da Psypost

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Sara D’Annibale)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: emozioni motivazione fiducia piacere colori conscio subconscio dominio eccitazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o persone. Il termine proiezione, dal...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. ...

Anomia

L' anomia è un deficit specifico della denominazione di oggetti, presente in diversi gradi nell' Afasia, mentre le altre componenti del linguaggio risultan...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

News Letters

0
condivisioni