Pubblicità

Per saperne di più

Tags: psicologia psicoterapia informazione

Si può davvero illudere il cervello!

on . Postato in Per saperne di più

illudere il cervelloLe illusioni sono state sempre studiate in psicologia in quanto utili per lo studio dei processi percettivi.

Nel 1998 è stato svolto un esperimento da Botvinick e Cohen (Rubber Hand Illusion) che illustra come il conflitto tra tatto e visione genera l’effetto di “cattura visiva” cioè la sensazione tattile viene gradualmente riferita alla posizione della mano finta, se questa viene stimolata in maniera congruente.

 “Le mani sentono quello che gli occhi vedono”
Botvinick e Cohen, 1998

Attaccamento, emozioni e relazioni sentimentali

on . Postato in Per saperne di più

Trattare i temi dell’attaccamento va di pari passo con l’affrontare i problemi di regolazione emotiva.

attaccamento

Ciò richiede al paziente la disamina dei propri schemi riguardanti le modalità di attaccamento al proprio partner e le relative emozioni che spesso derivano dalle esperienze relazionali nella famiglia d’origine: è quindi importante prendere in esame i vissuti infantili precoci.

Perdita del presente o memoria senza ricordi? La malattia di Alzheimer

on . Postato in Per saperne di più

alzheimer perdita del presente

La malattia di Alzheimer ogni anno, in Italia, colpisce circa 500.000 persone. Si ammala una persona su 20 oltre i 65 anni, una su cento tra i 65 e i 74, 1 su 14 tra i 75 e gli 85, 1 su 5 oltre li 85 anni.

Il decorso della malattia è irreversibile, si tratta di una malattia neurodegenerativa che investe l’uomo nella sua totalità, lo rende progressivamente incapace di ricordare, di eseguire operazioni matematiche, di riconoscere i volti, fino a sviluppare gravi deficit di memoria autobiografica e di eventi del passato.

Nella fase reattiva o psichiatrica il paziente ha i primi disturbi di memoria e la consapevolezza di questi disturbi determina reazioni di tipo ansioso o depressivo. In questa fase la persona si impegna nel compensare i suoi disturbi, nonché nel nasconderli.

Prigionieri dentro il proprio corpo: SLA

on . Postato in Per saperne di più

La Sla (Sclerosi laterale amiotrofica) conosciuta anche come “Morbo di Lou Gehrig”,” malattia di Charcot” o “malattia dei motoneuroni”, è una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce i motoneuroni, cioè le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria.

SLA

Esistono due gruppi di motoneuroni: il primo (primo motoneurone o motoneurone centrale o corticale) si trova nella corteccia cerebrale e trasporta il segnale nervoso attraverso prolungamenti che dal cervello arrivano al midollo spinale.

Quanto i pregiudizi e la società condizionano la vita degli individui con Epilessia?

on . Postato in Per saperne di più

Il termine epilessia, che deriva dal greco "epilambanein" (essere sopraffatti, essere colti di sorpresa), sta ad indicare una modalità di reazione del Sistema Nervoso Centrale a diversi stimoli.

epilessia

Quali sono i caratteri fondamentali di una crisi epilettica? Essa si manifesta all’improvviso, cessa spontaneamente e tende solitamente a ripetersi, senza che colui il quale n’è affetto, possa opporvisi.

È una sindrome patologica dovute alla presenza di un gruppo più o meno grande di cellule nervose che tendono ad avere una attività eccessiva, comunemente definita come "ipereccitabilità".

I Titanic (la psicoterapia di gruppo)

on . Postato in Per saperne di più

In questo articolo il tema trattato è quello della psicoterapia di gruppo. Da una premessa suggestiva (la leggenda del Titanic) si sviluppa il tema in modo completo.

titanic psicoterapia di gruppoSi parte facendo una premessa ampia quanto suggestiva, sviluppando il tema relativo all’uso metaforico della nave e di come nell’immaginario collettivo, siamo rimasti colpiti nello scorso periodo invernale dalle sciagure sul mare.

Convertire gli eventi

on . Postato in Per saperne di più

Ricordate la famosa favola di Esopo (e Fedro) ‘La volpe e l’uva’? Una volpe cerca di raggiungere dell’uva appesa a un’alta pergola, ma non ci riesce, allora andandosene dice: “non è ancora matura, non voglio mangiarla acerba”. Come sappiamo, la morale di questa favola è che non potendo raggiungere l’obiettivo prefissato, lo si disprezza invece di ammettere i propri limiti e avere umiltà.

convertire gli eventiL’atteggiamento classico nei confronti della volpe è critico: è facile disprezzare qualcosa se non lo si può avere, bisognerebbe invece essere umili e ammettere che non si è riusciti ad ottenerlo.

Ora, recenti studi in psicologia (di cui sotto) mi portano a dire che la volpe possiede la capacità di essere felice, poiché accetta ciò che non può cambiare e, anzi, lo re-interpreta in modo da stare bene.

Quando il gioco si fa duro... Resistere alla crisi economica

on . Postato in Per saperne di più

Quando il gioco si fa duro ….. direi che è una frase che di questi tempi, calza benissimo.

resistere alla crisi economicaIn questo momento il gioco si è fatto veramente duro. Tutti si lamentano della grande situazione di crisi, dei pochi soldi, degli aumenti, dei licenziamenti, della cassa integrazione, della disoccupazione, degli stenti in cui molte persone vivono, dei paesi ridotti in condizioni impensate per un mondo occidentale civilizzato e moderno come il nostro.

Vige un grande sconforto, la ristrettezza e la paura sul presente e sul futuro ancora più buio.

Fattori protettivi e sviluppo sano della personalità

on . Postato in Per saperne di più

I fattori protettivi sono caratteristiche, eventi o processi che riducono la probabilità che insorga una patologia.

Tali fattori possono tutelare gli equilibri psicologici e comportamentali di un individuo esposto a situazioni di rischio, attenuando l'impatto delle condizioni di rischio, o modificando la risposta dell'individuo a situazioni che predispongono ad esiti maladattivi e patologici (Regogliosi, 1998; Rutter, 1990).
Possono

Cosa significa scegliere?

on . Postato in Per saperne di più

Cosa significa scegliere? Significa prendere una decisione dopo averne ponderato tutte le conseguenze. E quand'è che si sceglie? Si sceglie nel momento in cui è necessario prendere una decisione.

La parola scegliere deriva etimologicamente dal latino ex-eligere, che significa preferire, optare, selezionare, decidere. Fare una scelta implica in sé un cambiamento dello stato attuale delle cose.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Psicologo Faber

Lo psicologo non è solo quello che cura ma, in senso più ampio, è interessato al benessere e alla crescita tanto delle singole persone quanto delle comunità. Co...

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le parole della Psicologia

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

News Letters